venerdì , 17 agosto 2018

Home | Slider | Agility: storia di un amore a prima vista
Agility

Agility: storia di un amore a prima vista

La storia di Elena e Niky inizia, per caso, nel maggio 2012, quando la piccola aveva appena quaranta giorni fino ad arrivare ad oggi e alle medaglie di agility.

Elena Palillo, di Milano, aveva da poco perso Raya, il suo grande amore e, come spesso accade in questi momenti di sofferenza, si ripromise di non voler più stare male per un amico a quattro zampe.

Amore a prima vista

Ma, in una giornata di quotidiano lavoro come cassiera di un supermercato, tra una spesa e l’altra, appare, tra le braccia di un ragazzo, quella che sarà la protagonista della nostra storia, Niky.

Ebbene, non si tratta di un cane che Elena avrebbe desiderato ma, con quel musetto, come avrebbe mai potuto resistere!

Inizia l’avventura, ma Niky non sta bene

Inizia, così, la loro avventura. Una storia che si rivelerà subito difficile, a causa dei problemi di salute della cucciola. Ma per fortuna c’è Elena, la persona giusta per aiutarla a combattere le sue difficoltà e, così, per un anno si cerca di capire quali siano le cause del suo malessere.Agility

Un periodo pieno di visite, analisi, corse in ambulatorio o in clinica, sconforto, speranza, impegno…

Il responso medico

Dopo vari esami, tra veterinari e cliniche diverse, finalmente si arriva a un responso: atrofia, in alcuni tratti, dei villi della mucosa intestinale.

Le cure e il cambio di alimentazione portano Niky a ristabilirsi velocemente e, con grande sorpresa di Elena, a palesare una sorprendente personalità positiva, oltre a una straordinaria e inesauribile energia.

Niky si riprende e accade l’imprevedibile

Tutto fa pensare che Niky diventerà un ottimo cane da compagnia, ma la storia non finisce qui.

Un incontro inaspettato con un’amica di vecchia data, che nel frattempo ha realizzato il suo sogno di lavorare con i cani, porta a una nuova sorprendente scoperta riguardante le attitudini di Niky.

Ingresso a pieno titolo nel mondo dell’agility

A prima vista, Cristina Lucchetti, istruttore Enci, intuisce che Niky sarebbe un ottimo elemento nel mondo dell’agility dog e propone a Elena di frequentare uno dei suoi corsi. Dopo poche lezioni si manifesta chiaramente la destrezza della cagnolina tra gli ostacoli ed è questo il momento, che determinerà l’inizio del percorso che porterà Elena e Niky a diventare un buon binomio.

Il rapporto tra loro due cresce di giorno in giorno, grazie all’intesa che si instaura durante gli allenamenti di agility che avvengono nel centro cinofilo “Dog Sport Crimea”, presso Cascina Crimea a Bellinzago Novarese.

Debutto in Master

AgilityGrazie all’agility, che ha anche funzioni terapeutiche, la crescita di Niky è sotto gli occhi di tutti e, in breve tempo, l’istruttrice Cristina propone a Elena di verificare sul campo l’effettivo lavoro svolto fino a quel momento, iscrivendosi a una gara di questa disciplina.

Così il 26 giugno scorso Niky debutta in una gara Master e, come ci si aspettava, non tradisce le aspettative: secondo posto in Jumping.

Dopo tale debutto, nel quale il binomio dà prova di grandi potenzialità, con molta soddisfazione di tutti, si passa alle competizioni Enci.

Prima gara Enci

L’esordio ufficiale nella Prima gara Enci avviene il 4 settembre scorso nella categoria “Debuttanti”: il risultato ottenuto? 1° posto nella specialità Agility, 1° posto nella specialità Jumping e 1° posto nella Combinata.

Tutto ciò ha portato al raggiungimento della prima firma di categoria sul libretto di Niky. Da qui in avanti la cagnolina è in continua crescita.

 

 

 

A cura di Maria Paola Gianni

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata