mercoledì , 19 settembre 2018

Home | Gatti | Freddy è tornato a casa

Freddy è tornato a casa

Ogni sera Freddy esce nell’atrio interno di casa mia e sale sui muri, fa qualche giro, ma è abituato a tornare poi a casa passando dalla finestra. È curioso, ma è anche estremamente pauroso e affezionato a me. L’altra sera, però, credendolo a casa ho chiuso la finestra verso l’una di notte. Alle quattro mi sono resa conto che non era addormentato accanto a me come fa sempre e mi sono allarmata.

L’ho chiamato tanto, ma non c’era. Ero molto in ansia, ho fatto il giro del quartiere, poi ho aspettato la mattina, ma nulla. Era troppo strano che non fosse tornato, quindi sospettavo qualcosa di brutto oppure che fosse rinchiuso da qualche parte.

Spinta dalla disperazione ho stampato volantini e li ho attaccati in tutto il quartiere. Ho seguito i preziosi consigli di consigli dell’associazione Animali Persi e Trovati. Il pomeriggio sento il telefono squillare e una signora mi dice: “Credo che qui ci sia il suo gatto”.

Il cuore ha sobbalzato, ero incredula, mi dice che era appeso a un cancello spaventato a circa un chilometro da casa mia, ma dentro una palazzina a me inaccessibile. Fortunatamente, arrivata lì c’era la suddetta signora e due ragazzi che mi hanno aiutato a disincastrarlo e portarlo di nuovo a casa. Ho ringraziato la signora, le volevo offrire qualcosa, ma lei mi dice: “Io sono amante degli animali quanto lei, la più grande ricompensa è aver ritrovato il suo gatto e averlo riportato a casa!”. Insomma, non sempre le storie finiscono male e spesso si incontrano anime gentili. Un grazie ancora ad Animali Persi e Ritrovati per essersi interessata e adoperata per ritrovare il mio Freddy.

di Milena e Freddy da Pisa

© Riproduzione riservata