lunedì , 23 ottobre 2017
Home | Viaggi pet friendly | Viaggiare con il peloso: le regole per il trasporto
viaggiare cane gatto

Viaggiare con il peloso: le regole per il trasporto

Per chi sceglie di portare con sé il proprio amico a quattro zampe anche in vacanza, è bene sapere che, a seconda del mezzo scelto per viaggiare, bisogna stare attenti alle differenti norme legislative che regolano il trasporto.

Il viaggio in auto

viaggiare cane gattoSe il cane è uno, secondo il comma 6 dell’articolo 169 del Codice della Strada, è possibile tenerlo libero in macchina, a meno che questo non sia un pericolo o un impedimento per la guida. È consigliato avere sempre a portata di mano un mezzo di contenimento e una copia dell’articolo, nell’eventualità di controlli o posti di blocco.

Se ci sono più animali è necessario tenerli nel vano posteriore della macchina e devono essere usate le divisioni con la rete.

Se viaggi con il gatto, data la difficile gestione e il poco controllo che si riesce ad averne, è obbligatorio tenerlo sempre nel trasportino durante il viaggio.

Il viaggio in treno

viaggiare cane gatto

Con Trenitalia i cani di piccola taglia, i gatti e altri animali di compagnia possono viaggiare gratuitamente tenuti nelle apposite gabbiette (di dimensioni non superiori a 70 x 30 x 50 cm), in prima e in seconda classe e nelle categorie di livello Executive, Business, Premium e Standard. È consentita una sola gabbietta per ogni viaggiatore ed è possibile, inoltre, il trasporto di cani di qualsiasi taglia, tenuti al guinzaglio e con la museruola:

  • sui treni IC ed ICN sia in prima che in seconda classe;
  • sui treni FrecciaBianca, FrecciaRossa e FrecciArgento, in prima e seconda classe e nei livelli di servizio Business e Standard. Sono esclusi il livello di servizio Executive, Premium, l’Area del silenzio e i salottini.
  • Sui treni Regionali nel vestibolo o piattaforma dell’ultima carrozza, con esclusione dell’orario dalle 7 alle 9 del mattino dei giorni feriali dal lunedì al venerdì.
  • Nelle carrozze letto, nelle carrozze cuccette e nelle vetture Excelsior, per compartimenti acquistati per intero.

Insieme al biglietto dell’accompagnatore, in questo caso, si deve acquistare anche un biglietto destinato al cane, di seconda classe e scontato al 50%. Il cane non dovrà per nessuna ragione occupare un posto destinato a un viaggiatore, non può accedere alla carrozza ristorante e nel caso infastidisse gli altri passeggeri, il proprietario sarà costretto a scendere dal treno.

I cani guida per i non vedenti viaggiano gratuitamente su tutti i treni senza obblighi o restrizioni di alcun genere.

Con Italo i cani di peso inferiore ai dieci chilogrammi devono viaggiare negli appositi contenitori da viaggio e devono essere posti nelle bagagliere sopra ai sedili o nelle immediate vicinanze del proprietario. Gli animali con peso superiore ai dieci chilogrammi devono essere tenuti al guinzaglio per tutta la durata del viaggio e devono indossare obbligatoriamente la museruola in fase di salita e di discesa dal treno. Italo offre anche la possibilità di prenotare il servizio fino a due ore prima del viaggio unicamente attraverso il Contact Center “Pronto Italo” (Tel. 06.07.08).  Il prezzo del biglietto per il trasporto del cane è di 50 euro, tranne, anche in questo caso, per i cani guida che possono viaggiare senza limitazioni.

Il viaggio in nave

In ottemperanza all’Ordinanza del Ministero della Salute del 27/08/2004, è possibile portare in nave il proprio pet sui traghetti, ma con particolari attenzioni, oltre all’acquisto di un biglietto ridotto per animali domestici è richiesto, infatti, per poter essere ammessi a bordo, il rispetto delle normative igenico-sanitarie. In alcuni casi è possibile viaggiare con il proprio amico a quattro zampe, se tenuto nell’apposito contenitore e nella propria cabina di viaggio, ma nella maggior parte dei casi, è obbligatorio lasciarli nell’area riservata. Le regole variano molto a seconda della compagnia navale, dal Paese d’imbarco e da quello di destinazione.

  • Grandi Navi Veloci: Gli animali domestici possono viaggiare a bordo dei traghetti insieme al loro padrone. Questa compagnia permette di viaggiare tranquilli con il proprio animale su alcuni Cruise Ferry, con cabine e dotazioni/servizi di bordo.
  • Tirrenia: possibile il trasporto di cani e gatti al seguito. I cani devono essere muniti di museruola e durante il viaggio vengono alloggiati nel canile di bordo. Sono ammessi quelli di piccola taglia in cabina, previo benestare del comandante. I gatti devono essere sistemati in gabbiette o cesti a cura del proprietario. Per l’animale che viaggia con il passeggero è richiesto un certificato veterinario di buona salute.
  • Corsica e Sardinia Ferris: su tutte le linee sono disponibili navi con cabine dedicate ai proprietari e ai loro pelosetti. Il pavimento di queste cabine è in linoleum, materiale che viene facilmente pulito con detergenti specifici e garantisce ai viaggiatori e ai loro amici a quattro zampe una permanenza nel massimo dell’igiene. Anche l’esterno della nave ha degli spazi appositi per le passeggiate e un “angolo pipì” facilmente riconoscibile. I cani hanno libero accesso anche a tutti gli altri luoghi della nave, eccetto l’area ristorante.
  • Moby Lines: Gli animali domestici saranno imbarcati solo se muniti di biglietto, dovranno portare la museruola ed essere tenuti al guinzaglio. Non sono ammessi in cabina o in sala poltrone e nelle sale comuni, ma solo sui ponti esterni della nave o, dove disponibili, negli idonei ricoveri fino a esaurimento di disponibilità.
  • Grimaldi Lines: gli animali devono viaggiare esclusivamente nell’area canile e devono essere muniti di museruola durante tutta la traversata, nonché essere muniti del “Pet Passport” europeo.
  • Caronte & Tourist: il trasporto di animali domestici di taglia piccola (gatti, cani, ecc.) al seguito dei passeggeri è consentito, purché siano muniti di certificato di buona salute e sia stato acquistato il relativo biglietto. Devono viaggiare nei locali a loro riservati ed è vietato ai passeggeri tenerli in cabina e nei locali pubblici. I proprietari sono responsabili per qualsiasi eventuale danno provocato alle cose o a terzi dai loro animali.
  • Ttt Lines: gli animali domestici, quando accettati dalla società, dovranno viaggiare nei locali a loro riservati, essendo assolutamente vietato ai passeggeri tenerli in cabina e nei locali sociali.

Il viaggio in aereo

Tutte le compagnie aeree seguono le direttive IATA, (International Air Transport Association), che ha emesso un regolamento generale per il trasporto aereo degli animali, ma ciascuna società adotta, comunque, un proprio sistema per il trasposto degli animali domestici. Le varianti riscontrabili più frequentemente sono sul peso dell’animale e sui costi di viaggio, anche se esistono alcune compagnie aeree che non consentono in alcun caso il trasporto dei pet.

Generalmente, per ogni volo, è ammesso in cabina un certo numero di animali: cani di piccola taglia (inferiori a dieci chili di peso) e gatti (alcune compagnie accettano il classico trasportino altre ne richiedono di particolari). I cani di media o grande taglia, invece, viaggiano nella stiva pressurizzata in apposite gabbie rinforzate. Alcune compagnie garantiscono l’assistenza di personale specializzato, centri di assistenza e di ristoro per gli amici a quattro zampe, durante gli scali. Il trasportino deve consentire all’animale di stare in una posizione comoda, di potersi girare e accucciarsi; deve essere ben aerato, impermeabile e resistente, inoltre, l’animale non deve avere né guinzaglio né museruola.

Ora che sai come poter viaggiare con il tuo peloso, non ti resta che preparare le valigie e goderti le vacanze in compagnia del tuo migliore amico a quattro zampe.