mercoledì , 28 giugno 2017
Home | Informazioni utili | Pet sitting: viaggiare gratis in giro per il mondo
pet sitting in casa

Pet sitting: viaggiare gratis in giro per il mondo

Il pet sitting sta rivoluzionando il modo di concepire il viaggio, creando opportunità per persone di tutte le età e provenienza. C’è una meta o un Paese che vorresti visitare, ma non puoi sostenere le spese? Accudendo gli animali domestici di qualcun altro, oggi è possibile arrivare ovunque e soggiornare gratis in sistemazioni di lusso.

Grazie al pet sitting, l’amore per gli animali premia tutti coloro che desiderino viaggiare senza spendere un centesimo. Da quando TrustedHousesitters.com una delle piattaforme più utilizzate al momento, ha iniziato ad ingranare nel 2015, mettendo in contatto proprietari di animali e viaggiatori, il fenomeno è diventato globale e non sembra arrestarsi.

L’alternativa all’house sitting

pet sitting in casaIl pet setting rappresenta l’alternativa all’house sitting, già in voga negli Stati Uniti e in Paesi come l’Australia e il Giappone.  Quest’ultimo consente ai proprietari di casa di differente nazionalità e provenienza, di affidare la proprietà a persone fidate, accuratamente esaminate e selezionate da siti web specializzati. Uno strumento di ospitalità simile al Couchsurfing ma con delle differenze sostanziali. Mentre il primo mette a disposizione del viaggiatore una stanza o un divano, obbligandolo a condividere un alloggio per una o più notti, l’house sitting invece, in cambio della sorveglianza, offre l’opportunità di soggiornare da soli e per periodi più lunghi. Questo permette ai padroni di casa di andare in vacanza tranquilli, e agli inquilini temporanei di godersi il luogo prescelto.

Il pet sitting non è altro che un house sitting esteso ai cuccioli di casa, da portare a spasso o accudire in assenza dei genitori adottivi. Si tratta di un ottima soluzione al problema degli abbandoni estivi, ma anche una risposta efficace alle esigenze di chi non sapendo a chi rivolgersi, lascerebbe da soli i propri amici a quattro zampe.

Come costruire una community fidata

pet sitting in casa

Gli oneri del pet sitting sono davvero esigui se confrontati con il costo di un pernottamento in albergo, campeggio, bed&breakfast o di qualsiasi altra soluzione di viaggio. Consistono nel pagamento di una rata mensile o annuale, e il rilascio di un documento d’identità. Le informazioni fornite dagli iscritti, in genere vengono verificate dagli inserzionisti, in modo da evitare fastidiosi inconvenienti.

Requisiti & feedback

I requisiti indispensabili per entrare a far parte della cospicua community internazionale, sono senza dubbio:

  • passione per gli animali
  • esperienza minima nel settore del pett sitting
  • non avere carichi pendenti

Ogni utente ha inoltre la possibilità di lasciare un feedback o una recensione, in base al ruolo ricoperto. Lo scopo è distinguere i bravi pet sitter da imbroglioni o perditempo.

Potrebbe interessarti

nonna con gatto

Un gatto per amico a 85 anni

Lei 85 anni, lui 17, e un amore incondizionato. E’ la storia singolare di un’anziana …