domenica , 20 maggio 2018

Home | Cani | 8 consigli per viaggiare in auto con il cane

8 consigli per viaggiare in auto con il cane

Ogni quattro minuti, in Spagna viene abbandonato un cane o un gatto. 137.800 ogni anno, secondo la Fondazione Affinity. Un reato che si intensifica con la bella stagione, quando molti proprietari scelgono di eludere le proprie responsabilità al momento di partire per le vacanze.

Ma bastano alcuni accorgimenti perché gli animali domestici viaggino comodamente con la loro famiglia umana. Ecco alcuni consigli pratici per spostarsi in auto con il nostro cane.

1. Documenti in regola

Per muoversi all’interno dell’Unione Europea è necessario portare con sé il passaporto per animali domestici. E il microchip è fondamentale in caso di smarrimento o incidente.

2. Viaggio senza ansia, né mal d’auto

Una visita dal proprio veterinario di fiducia, prima di mettersi in viaggio, è d’obbligo per verificare la salute del cane e prevenire spiacevoli sorprese. Come consiglia il veterinario Armand Tabernero, “il cane deve essere a digiuno da almeno due ore prima del viaggio. Bisogna dargli acqua fresca e somministrargli un antiemetico, per evitare vomito e mal di macchina”. “E per calmare l’ansia, può essere utile ricorrere a soluzioni naturali come la valeriana o la passiflora, prive di effetti collaterali”.

3. Mai lasciarlo sciolto in auto

Secondo il codice della strada gli animali devono viaggiare ben assicurati per garantire che non interferiscano nella guida o nella stabilità dell’auto. Il cane non può viaggiare sciolto (sul sedile posteriore, ad esempio), perché, in caso di incidente, verrebbe scaraventato provocando danni anche mortali sia per l’animale stesso, sia per il guidatore.

4. Trasportino, imbragatura o rete divisoria per la sicurezza di tutti

I cani di piccola taglia possono viaggiare in un trasportino adagiato per terra, ai piedi dei sedili posteriori, o assicurato con la cintura di sicurezza. Secondo Miquel Contijoch, responsabile accessori della Seat, “se viaggiamo, invece, con un cane di media o grossa taglia, lo trasporteremo nel bagagliaio, con un’apposita rete divisoria rigida che lo divida dal resto dei passeggeri”. E, per cani di qualsiasi razza, vi è anche la possibilità di trasportarli adagiati sui sedili posteriori dell’auto, grazie a un’apposita imbragatura a uno o due ganci da fissare alla cintura di sicurezza.

5. Fodere per la protezione di sedili e bagagliaio

È frequente che il cane perda molto pelo o sbavi per il caldo e lo stress del viaggio. “Per proteggere i rivestimenti e tenere puliti i sedili dell’auto esistono apposite fodere sia per il bagagliaio, sia per i sedili posteriori”, consiglia Contijoch.

6. Viaggiare ventilati, ma senza sporgersi

Durante il viaggio è raccomandabile ossigenare l’ambiente, riordandosi di aprire ogni tanto i finestrini nonostante l’aria condizionata accesa. Detto ciò, è necessario assicurarsi che il cane non si sporga con il muso fuori dal finestrino, per scongiurare possibili otiti o congiuntiviti.

7. Parcheggiare all’ombra e far sgranchire le zampe

Durante tutti i viaggi, d’estate specialmente, è importante programmare una sosta ogni due ore per sgranchirsi le gambe… e le zampe! Durante la sosta, è utile lasciare i finestrini leggermente aperti e, soprattutto, non lasciare mai il cane in auto. La pausa sarà anche per lui un buon momento per riposare e idratarsi.

8. Premiatelo alla fine del viaggio

Una volta arrivati a destinazione, è necessario che il cane familiarizzi con l’ambiente circostante, mangi, beva, stia all’aria aperta e giochi con il suo compagno umano. Ed è anche il momento di ricompensarlo con uno dei suoi snack preferiti, per fargli capire che ha superato la prova.

di Maria Paola Gianni

© Riproduzione riservata