mercoledì , 17 gennaio 2018

Home | Cani | Veronica & kelly: binomio tra sport e divertimento

Veronica & kelly: binomio tra sport e divertimento

Veronica e la sua splendida Golden Retriever Kelly, protagoniste di questa intervista, formano un giovane binomio che, all’insegna del divertimento, sta ottenendo grandi successi in due discipline sportive cinofile apparentemente molto diverse l’una dall’altra, ma che in realtà presentano numerosi punti in comune: la rally-obedience e l’agility.

Veronica, da quando tempo tu e Kelly avete cominciato a divertirvi insieme?

Io e Kelly abbiamo iniziato la nostra avventura quattro anni fa, precisamente nel febbraio del 2013. Abbiamo frequentato un corso di educazione di base e poi cominciato piano piano a provare l’agility. Ci siamo subito appassionate, probabilmente grazie alla nostra istruttrice che ha sempre reso le lezioni divertentissime e che ringraziamo molto. All’inizio non è stato facile, ma con il lavoro costante ci siamo riuscite. La rally-o, invece, è arrivata nel nostro cammino nel 2015, quando osservando gli allenamenti di papà e Asia, provavo poi gli esercizi con Kelly, sperando di farla divertire e anche di migliorare l’attenzione e l’obbedienza.

Quali sono stati i tuoi risultati più importanti nella rally-o e nell’agility?

Per quanto riguarda la rally-o, per il momento, siamo al primo posto in tutte e tre le classifiche di campionato: nazionale, nord-ovest e junior della Federazione Italiana Sport Cinofili. Di quest’ultimo abbiamo vinto la prima tappa di campionato. Mentre, per l’agility, abbiamo fatto parte della nazionale italiana dell’European Open Juniores a Lussemburgo 2017, abbiamo raggiunto la qualifica di 3° brevetto e siamo state selezionate per partecipare alla selettiva per i mondiali Ifsc 2016.

Quanto la rally-o ti ha aiutato a ottenere i successi in agility e viceversa?

Senza dubbio la rally-o ha rappresentato un grandissimo aiuto per mantenere il controllo del cane, la sua attenzione su di me e parte del nostro miglioramento nell’agility è proprio dovuto alla rally-o. L’agility mi ha aiutato abbastanza nella pratica della rally-o poiché Kelly era già abituata a imparare cose nuove e perciò ha appreso tutti gli esercizi molto velocemente. È grazie a entrambe, però, che io e Kelly abbiamo un bellissimo rapporto nella vita di tutti i giorni.

Quali sono i punti in comune e quali le differenze principali nella preparazione delle due discipline?

La rally-o è una disciplina che fa lavorare molto su attenzione, precisione e motivazione, gli stessi aspetti, oltre alla velocità, presenti nell’agility, anche se in modo diverso. In agility ci alleniamo sempre su percorsi con determinati passaggi più complessi proprio per prepararli al meglio, utilizzando come rinforzo prevalentemente i giochi, quali pallina e tira e molla. In rally-o curiamo l’esecuzione dei singoli esercizi, facendo uso del clicker e del rinforzo rappresentato dal cibo, in modo da premiare la precisione delll’esecuzione dell’esercizio.

Come organizzi i tuoi allenamenti nell’arco della settimana?

Quanto alla rally-o, non facciamo il classico allenamento di un’ora a settimana, ma lavoriamo dieci quindici minuti tutti i giorni, seguendo i consigli di mio papà e provando tutti gli esercizi un po’ più complicati. Invece, per l’agility, ci alleniamo una volta a settimana con la nostra istruttrice, e poi, a casa, alleniamo più volte a settimana gli esercizi specifici, in particolare le zone utilizzando il target e i giri stretti sul montante. Negli allenamenti di entrambe le discipline utilizzo bocconcini e giochi come rinforzo positivo.

Quali sono i tuoi obiettivi futuri?

Sicuramente uno degli obiettivi futuri è nuovamente entrare a far parte della nazionale per gli European Open Junior. Poi spero di riuscire a vincere definitivamente il campionato nazionale di rally Fisc quest’anno e poi la nostra grande sfida è quella di riuscire a ottenere, almeno, un Cac in agility, cosa molto difficile per un Golden Retriever, ma ci proveremo. Comunque andrà, l’obiettivo principale sarà sempre divertirci insieme.

 

di Marco Chiaro – Responsabile Nazionale Rally-O Fisc e Formatore Nazionale Fisc

foto di Andrea Micono