giovedì , 19 luglio 2018

Home | Cani | 5 cose che devi sapere sulla Leishmaniosi

5 cose che devi sapere sulla Leishmaniosi

Chi di voi sa cos’è la leishmaniosi? Probabilmente tutti i proprietari di cani hanno sentito parlare di questa malattia dal nome difficile, ma quanti sanno veramente di cosa si tratta, come viene trasmessa, cosa può provocare all’animale, se esistono cure e come prevenirla?

Abbiamo chiesto a MSD Animal Health di aiutarci a conoscere meglio questa patologia per evitare che colpisca i nostri cani.

Prima di scegliere un prodotto antiparassitario per proteggere il cane dalla leishmaniosi – ci spiegano gli esperti di MSD Animal Health – è importante accertarsi che sul foglietto illustrativo sia indicato l’effetto repellente nei confronti dei flebotomi e l’attività di riduzione del rischio di trasmissione di leishmaniosi.”

Ecco, dunque, le cose importanti da sapere su questa malattia del cane che ancora oggi non ha una cura risolutiva.

1. La leishmaniosi è una malattia grave

La leishmaniosi è una malattia infettiva del cane molto grave, talvolta fatale, che viene trasmessa tramite la puntura di insetti simili a piccole zanzare chiamati flebotomi o “pappataci”.

2. La leishmaniosi è trasmessa dai pappataci

I pappataci sono molto simili alle zanzare, ma sono più piccoli e non emettono alcun ronzio. Sono presenti nelle stagioni calde e si nutrono di sangue. Pungendo un cane già infetto, attraverso la loro puntura possono trasmettere la leishmaniosi ad altri cani.

3. La stagione a rischio

Come le zanzare, anche i pappataci compaiono quando si alzano le temperature. La stagione a rischio inizia a primavera, con le prime belle giornate, e dura normalmente fino a tardo autunno. Le regioni del Sud Italia devono prestare particolare attenzione perché le temperature sono miti tutto l’anno.

4. Le zone a rischio

Una volta i pappataci erano presenti solo lungo le coste italiane, ma in seguito ai recenti cambiamenti climatici è stata accertata la presenza di leishmaniosi anche nelle aree considerate in passato “non a rischio”, come alcune zone interne e collinari.

5. Come prevenire la leishmaniosi

La leishmaniosi è una malattia cronica molto difficile da curare. Ad oggi non esiste una cura risolutiva, per questo è così importante la prevenzione. Il miglior rimedio per prevenire la Leishmaniosi è proteggere il cane dalla puntura del vettore, ossia il pappatacio o flebotomo. Chi abita o soggiorna nelle aree a rischio è opportuno che protegga il cane con un antiparassitario specifico in grado di ridurre il rischio di puntura dei pappataci.

Come fermare l’epidemia di leishmaniosi?

Proteggere i cani con presidi specifici e proteggerli tutti!
Ecco perché il fenomeno dell’abbandono dei cani e del conseguente randagismo va fermato, sia per ragioni etiche che sanitarie.

#noabbandono

Questa è la lotta che da anni persegue MSD Animal Health con ScaliborMap APP e con l’operazione “T-shirt #noabbandono”. L’edizione 2018 della t-shirt contro l’abbandono dei cani promossa da Scalibor sarà a disposizione del pubblico a Napoli sabato 26 e domenica 27 maggio a Quattrozampeinfiera, in esclusiva presso lo stand MSD Animal Health.

Contenuto sponsorizzato

© Riproduzione riservata