mercoledì , 22 novembre 2017
Home | People | San Francesco e gli animali
san francesco

San Francesco e gli animali

Lo scorso ottobre è stato il suo compleanno. La storia di San Francesco d’Assisi è giunta fino a noi grazie al portentoso amore e al rispetto dimostrato nei confronti degli animali, un importante esempio su cui soffermarsi nonostante siano passati oltre mille anni.

L’incontro di San Francesco con il lupo

Francesco d'Assisi

Il Santo salvò un intero villaggio, riuscendo ad ammansire un lupo anziché ucciderlo. Insegnò a una comunità dalla mentalità medioevale, terrorizzata, quindi, dai lupi, che con l’amore è possibile risolvere qualsiasi problema.

La Chiesa stessa demonizzava streghe, vampiri e licantropi, uomini trasformati in lupi feroci e molto intelligenti, secondo diverse leggende.

Si narra che in seguito all’incontro con San Francesco, il lupo sia rimasto amico di tutta la comunità, che alla sua morte si disperò, decidendo di onorarlo dedicandogli una degna sepoltura in luogo consacrato a Gubbio.

Era vegetariano

Leprotti, conigli, fagiani e tanti altri animali, pesci e uccelli inclusi, dimostravano profonda fiducia in lui, come se comprendessero la sua bontà. Quell’uomo, che li chiamava “fratelli”, non costituiva un pericolo per loro. Vegetariano, San Francesco, si nutriva solo di pane, frutta, legumi, uva e sporadicamente di formaggio.