venerdì , 24 novembre 2017
Home | Gatti | Gatti solidali: la storia di Charlie e Chandler
gatti che si aiutano

Gatti solidali: la storia di Charlie e Chandler

Charlie è un abitante di New York, precisamente dell’Upper West Side dove vive da 7 anni. Charlie è un gatto, di cui la proprietaria, Chandler Alteri, parla con estremo orgoglio.

Solidarietà felina

Charlie è un promettente volontario dell’ASPCA (American Society for the Prevention of Cruelty to Animals), finora ha aiutato 25 suoi simili coccolandoli, curandoli e rendendoli pronti per essere adottati.

La proprietaria ha raccontato che Charlie è un vero e proprio insegnante, aiuta i nuovi arrivati a capire come comportarsi, addestrandoli ad andare in giro e a essere indipendenti. Forse è memore della sua esperienza di abbandono, infatti è entrato nella vita di Chandler dopo essere stato lasciato, nel 2010, in una scatola vicino all’ingresso di casa.

Chandler ha colto subito l’indole solidale di Charlie, perciò ha deciso che, non appena avesse avuto una casa propria, insieme, avrebbero aiutato altri gatti in difficoltà. Nel 2012 il trasferimento in città e l’inizio della collaborazione con l’ASPCA. I primi ospiti sono stati Bitsy e Jitterbug, inizialmente diffidenti, ma che poi hanno imparato a fidarsi della donna, copiando l’atteggiamento di Charlie.

In questi anni hanno ospitato tanti felini in difficoltà per periodi che vanno dalle tre settimane ai tre mesi, alcuni ciechi, altri con amputazioni, una volta anche uno con ipoplasia cerebrale e quindi con gravi difficoltà motorie. Con lui Charlie è stato incredibilmente accudente, lavandolo dopo il pasto e dopo l’uso della lettiera.

Charlie ha anche una fidanzata a distanza, si chiama Lola e vive con la madre di Chandler a Nashville. Una volta un altro gatto ha provato ad aggredirla e Charlie è corso a salvarla, da allora sono inseparabili ogni volta che si vedono.

Per seguire le avventure di Charlie e conoscere tutti i nuovi amici che aiuta è possibile seguire il suo account Instagram.