domenica , 22 gennaio 2017
Home | Informazioni utili | Freddo: chi lo soffre di più?
Freddo scegliamo il cappottino

Freddo: chi lo soffre di più?

Tutti i cani e i gatti soffrono il freddo, ma non tutti lo soffrono allo stesso modo: un animale giovane e di taglia grande sopporta meglio l’abbassamento della temperatura; quello più anziano e di taglia più piccola patisce maggiormente le basse temperature.
Cuccioli, giovani sotto i sei mesi, anziani, soggetti malnutriti, soggetti con patologie cardiache e respiratorie, pazienti con patologie ormonali sono i più a rischio, in quanto presentano maggiori difficoltà a regolare la loro temperatura corporea.

Pelo corto, pelo lungo

cucciolo-con-displasiaNon solo la taglia, ma anche il pelo dell’animale comporta un fattore di rischio per cani e gatti.

Cani con il pelo corto o raso (Bracchi, Segugi, Beagle, Dobermann, Boxer, Rottweiler ecc) soffrono maggiormente il freddo rispetto a quelli con il pelo lungo (Golden Retriever, Bovaro del Bernese, Terranova ecc.) e quelli con il sottopelo morbido, lanoso e fitto proprio delle razze nordiche (Siberian Husky, Alaskan Malamute) in quanto, in questi cani il mantello fungerà da isolante.

Occhio ai cani piccoli e nani

I cani di taglia piccola e nana (Bassotti, Chihuahua ecc.) sono ad alto rischio di ipotermia nel periodo freddo in quanto hanno un’alta capacità di dissipazione del calore e possono andare incontro a ipotermia molto velocemente. I soggetti anziani e quelli malati hanno bisogno di maggiori accortezze, in quanto possiedono difese immunitarie molto più basse e rischiano di contrarre malattie e infezioni molto più facilmente.

Il nemico è l’umidità

Cucciolo di BulldogOltre al freddo, bisogna anche tenere conto dell’umidità e del vento, in quanto la dispersione di calore è maggiore se il clima è ventilato o quando il cane è bagnato. Quando fuori piove è opportuno asciugare bene il cane a livello della cute, evitando così che il sottopelo rimanga umido.

Il freddo, con il pelo semiumido, può predisporre l’animale a pericolose forme respiratorie quali tracheiti o bronchiti. Anche le zampe e i cuscinetti andranno asciugati molto bene per evitare che i vostri amici si intossichino con il sale e gli altri agenti chimici usati per contrastare il gelo oppure si lacerino o si creino delle microlesioni a livello della cute interdigitale.

Il cappottino contro il freddo

Molto spesso capita di vedere in giro cani di piccola taglia regolarmente vestiti, comprese le scarpe e gli accessori. Questo eccesso molto spesso riflette la volontà del proprietario di antropomorfizzare il proprio animale, percependo il cane non come animale vero e proprio, ma come essere umano.

I cappotti e gli impermeabili per cani hanno una precisa funzione: protettiva e impermeabile.

Per capire se davvero è indispensabile farglieli indossare sarebbe utile tenere in considerazione quattro fattori: il pelo, la taglia, l’età e l’ambiente in cui vive. I primi tre fattori sono stati analizzati in precedenza, invece merita attenzione anche l’ambiente dove l’animale vive.

Cosa valutare per scegliere un cappottino

  • cappottini-per-canitaglia (piccola e nana)
  • pelo (corto o raso)
  • età (cucciolo per la crescita, anziano per i dolori osteoarticolari)
  • razza
  • ambiente in cui vive
  • facilmente lavabile perché è indossato da un cane che può correre, giocare, rotolarsi nel fango ecc.
  • caldo, leggero e deve mantenere calore nelle parti più esposte come pancia e schiena
  • realizzato con tessuti tecnici e robusti (magari anche impermeabili)
  • prediligere quelli con imbottiture in fibre naturali o viscose
  • prediligere quelli con agganci comodi e regolabili montati su robuste fettucce in nylon.
  • dovrà essere di una misura adeguata per non compromettere il movimento

Vuoi saperne di più?

Abbiamo dedicato a questo tema un ampio articolo pubblicato sul numero di dicembre del nostro giornale. Se te lo sei perso, puoi recuperarlo scaricando la App e leggendolo sul giornale digitale, basta andare a questo collegamento.

 

 

di Valentina Maggio
Nutrizionista cane e gatto e Istruttore cinofilo

foto da Shutterstock.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Potrebbe interessarti

Un nuovo cucciolo in una casa con un gatti

Un nuovo cucciolo in una casa con un gatto

Presentiamo un nuovo cucciolo in una casa con un gatto con molta calma