martedì , 19 giugno 2018

Home | Gatti | Curiosità | Nomi e Noè al Ministero degli esteri francese

Nomi e Noè al Ministero degli esteri francese

Il Ministero degli Esteri francese ha fatto due nuove assunzioni. Due elementi molto particolari da aggiungere al proprio staff per gestire un compito arduo: difendere il palazzo e tutte le opere artistiche che contiene. Si tratta di Nomi e Noè, due gattoni che dovranno dare caccia ai topi che infestano i palazzi del lungo Senna, compreso quello del Ministero.

Gladstone, il nuovo arrivato

La presenza dei gatti vicino al potere è cosa nuova, da sempre i cani sono stati legati a politica e nobiltà, in virtù delle loro caratteristiche di fedeltà e compagnia. Prima su tutte la sovrana inglese, che non si muove senza i suoi amati Corgi.

Palmerston

I gatti sono sempre stati relegati a ceti più bassi, proprio con il compito di prendere i topi e debellare questa piaga da case e palazzi. Oggi stanno raggiungendo sempre più rapidamente le vette del potere. Nomi e Noè, infatti, seguiranno le orme di Larry e Palmerston, in servizio a Downing Street e al Ministero degli affari esteri inglese, a cui di recente si è aggiunto Gladstone, che in poco tempo ha conquistato più di dodicimila follower su Instagram.

Larry al lavoro

 

© Riproduzione riservata