giovedì , 19 luglio 2018

Home | Gatti | Salute e benessere | Come scegliere il cibo per gatti: istruzioni
cibo-per-gatti

Come scegliere il cibo per gatti: istruzioni

Scegliere il cibo per gatti, alla luce della crescente preoccupazione per gli additivi alimentari nocivi, può essere davvero complicato. Inoltre a causa dell’enorme varietà di scelte alimentari disponibili e delle tante marche presenti sul mercato, è spesso difficile orientarsi.

Se poi avete più gatti, ognuno con diversa età e diversi problemi di salute, e quindi con esigenze nutrizionali differenti, la scelta diventa ancora più complicata.

Come scegliere il cibo per gatti: linee guida

Ecco alcune linee guida generali per semplificare le vostre scelte e per aiutarvi a scegliere il cibo per gatti più giusto.

La dieta del gatto deve essere varia e non ripetitiva. I gatti sono animali carnivori, ma per un giusto apporto giornaliero è importante che la loro dieta contenga acqua, proteine, grassi ed oli, carboidrati, minerali e vitamine. Le proteine sono da preferirsi cotte per evitare patologie come la toxoplasmosi.

– Pianificate per l’alimentazione del vostro gatto una combinazione di cibo in scatola e cibo secco. La maggior parte dei veterinari e allevatori raccomanda questo approccio perché i gatti non bevono sempre la quantità di acqua di cui avrebbero bisogno. Il cibo in scatola è di solito più attraente per i gatti del cibo secco, quindi includenderlo nella dieta di ogni gatto è uno dei modi migliori per assicurarsi che il micio non si disidrati. Questo è particolarmente importante con i maschi castrati, che sono più inclini a problemi del tratto urinario, e con i gatti più anziani, che hanno reni più fragili.

Scegliete con molta attenzione soprattutto il tipo di cibo secco. La dieta del vostro gatto per due terzi si compone di cibo secco, perciò nello scegliere dovrete prendere in considerazione diversi fattori. L’età del gatto viene prima di tutto. Ogni gatto sotto i 6 mesi di età dovrebbe mangiare un alimento specifico per gattini. I gatti tra i 6 mesi e un anno, possono essere nutriti con una combinazione di cibo per gattini e cibo per adulti. I gatti più di 7 anni sono considerati “senior” o “maturo” e dovrebbero essere nutriti con alimenti opportunamente etichettati.

Scegliete un cibo in scatola che contrasti con il sapore del cibo secco. Mentre alcuni gatti insistono nel mangiare lo stesso cibo giorno dopo giorno, la maggior parte apprezzano la varietà dei sapori e delle consistenze. Se avete scelto un cibo secco a base di pollo, è una buona idea aggiungere cibo in scatola con carne o pesce aromatizzato. Texture diverse, come ad esempio fette, cibo triturati o bocconcini, sono anche molto apprezzati.

Considerate la condizione corporea del vostro gatto e il livello di attività fisica quotidiano. Più della metà dei gatti che vivono in casa sono in qualche misura in sovrappeso. Ricorrere al veterinario è il modo migliore per determinare se il vostro gatto rientra in quella categoria. In tal caso, scegliete un cibo secco etichettato per “la gestione del peso” o la formula “light”. Per un gatto relativamente sedentaria prendete in considerazione una combinazione di “light” e cibo per adulti per prevenire l’aumento di peso. Se il vostro gatto è molto attivo e/o ha accesso verso l’esterno, si dovrebbe scegliere un cibo con una relativamente alto contenuto di grassi. Se il vostro gatto è sottopeso, dovreste nutrirlo con una combinazione di cibo per cuccioli e cibo per adulti con l’aggiunta di supplementi calorici.

Considerate ogni caratteristica del vostro gatto. Se il vostro gatto è a pelo lungo, o ha un manto particolarmente folto, si può prendere in considerazione un alimento formulato per aiutare a prevenire le palle di pelo. Se il vostro gatto è un purosangue, esitono formule specifiche per determinate razze. Se il vostro gatto ha problemi ai denti, sono disponibili formule alimentari speciali per una migliore salute orale.

© Riproduzione riservata