mercoledì , 26 aprile 2017
Home | Gatti | Razze | Korat: il gatto dei cinque cuori
Korat

Korat: il gatto dei cinque cuori

 

L’inconfondibile testa ‘a cuore’, in cui spiccano i grandi occhi rotondi e sgranati, il mantello, privo di sottopelo, molto liscio e aderente al corpo: ecco i segni distintivi dello splendido Korat.

“Il suo pelo è soffice, le radici hanno il colore delle nuvole che portano acqua e le punte sono d’argento”, recita l’antico manoscritto del Libro dei Poemi dei Gatti, “gli occhi brillano come gocce di rugiada su una foglia di loto…”. Secondo la leggenda, il suo pelo d’argento promette ricchezza e il verde luminoso degli occhi, che ricorda quello delle giovani piantine di riso, assicura buoni raccolti. L’aura un po’ magica che lo circonda si conferma anche nella definizione di ‘gatto dei cinque cuori’: i primi tre si riconoscono nella forma della testa, nella parte superiore della fronte e nel disegno del naso; il quarto è rappresentato dal torace muscoloso, visto in posizione seduta, mentre l’ultimo, quello più nascosto, gli batte nel petto.

Caparbio ma dolcissimo

Che sia davvero, oppure no, un talismano vivente, il Korat è un felino molto particolare, dotato di una spiccata personalità, di un carattere piuttosto caparbio e dispotico, per quanto addolcito e mitigato da secoli di affettuosa vicinanza con l’uomo. “Hanno una forte personalità”, conferma Evelina Tagliavia, felice proprietaria di due Korat maschi, “in effetti sono un po’ prepotenti e vogliono sempre attenzione, altrimenti fanno dispetti o miagolano lamentosamente fino a che, sfinita, mi dedico a loro e li faccio giocare. Però sono anche di una dolcezza incredibile”.

Domestici con l’istinto selvatico

Pur vivendo benissimo in appartamento, questi gatti conservano alcune caratteristiche tipicamente selvatiche: vista, udito e olfatto eccezionali; una struttura fisica elastica e muscolosa, che consente loro di esibirsi in acrobazie non comuni; potenti zampe posteriori, con cui spiccare, senza nessuno sforzo, salti incredibili. Intelligenti, affettuosi e giocherelloni, hanno bisogno di compagnia e di vivere in un ambiente tranquillo, perché detestano la solitudine, la confusione, i rumori forti e improvvisi.

Anche il Korat accetta di buon grado la presenza di amici pelosi, a condizione di essere però sempre al centro dell’attenzione. Diversamente, sentendosi trascurato, potrebbe ‘vendicarsi’ con capricci e dispetti (come fare pipì fuori dalla lettiera o buttare in terra gli oggetti posati su tavoli e ripiani).

Potrebbe interessarti

La Perm

La Perm: cinque motivi per innamorarsene

Loquace, affettuoso, bellissimo, rustico e longevo