mercoledì , 28 giugno 2017
Home | Gatti | Razze | Devon Rex: un irresistibile, buffo folletto
Devon-Rex

Devon Rex: un irresistibile, buffo folletto

Razza: Devon Rex
Origine: Gran Bretagna, 1960
Ascendenza: Gatti randagi e di casa
Peso: da 2,5 a 4 kg, la femmina è leggermente più piccola del maschio
Ibridazioni: Britannico e Americano a pelo corto fino al 1998
Temperamento: superaffettuoso, sensibile, allegro, estroverso, giocherellone

A prima vista, questa singolare creatura, frutto di una mutazione genetica spontanea, può apparire molto strana e poco felina, ma basta guardarla e prenderla in braccio per innamorarsene. Con quel tenero musino corto e triangolare, illuminato da grandi occhi a mandorla, con quell’espressione da tenero folletto, resa ancora più buffa da un paio di enormi orecchie ad ali di pipistrello, il Devon Rex suscita immediatamente il desiderio di proteggerlo e coccolarlo.

Socialità del Devon Rex

Estremamente sensibile e affettuoso, il Devon Rex è incapace di stare lontano dal padrone, che segue per tutta la casa, facendo mille moine per attirare la sua attenzione. Piuttosto dipendente e appiccicoso, sempre in cerca di contatto fisico , è un vero ‘gatto-calamita’, a volte perfino un po’ assillante. Con il suo atteggiamento e lo sguardo terribilmente espressivo riesce però a far sentire la persona che si prende cura di lui la più importante del mondo.

Di giorno ha la mania di sistemarsi sulle spalle delle persone, arrotolato intorno al collo, e la notte pretende, naturalmente, di dormire al calduccio accanto all’amato padrone, sotto le coperte. In generale, il contatto fisico con questa creatura singolare e affascinante, apparentemente fragile e caldissima (per compensare la dispersione di calore dovuta alla scarsità di pelo, ha infatti una temperatura corporea un po’ più alta del normale) è comunque molto intenso e piacevole. Vivacissimo, spiritoso e divertente, giocherellone e sempre in movimento, il micio ricciolino è abilissimo nella caccia alle mosche e instancabile nel ‘riporto’, suo passatempo preferito.

Diversamente da molti altri felini, si trova perfettamente a suo agio anche in una casa animata da una certa confusione, abitata magari da una famiglia numerosa, in cui siano presenti bambini e animali. Instancabile curioso e attento osservatore di tutto quello che avviene intorno a lui, adora vivere in mezzo alla gente ed è sempre disposto a farsi trastullare, accarezzare, manipolare.

Impegno e cure mediche

È un gatto tendenzialmente sano e per nulla gracile, che ha solo bisogno di un’accurata e regolare pulizia dei grandi padiglioni auricolari e degli occhi quando lacrimano.

Soffre molto gli sbalzi di temperatura: per evitare pericolosi raffreddori, bisogna sistemare la sua cuccia, corredata di una morbida copertina di lana, in un ambiente ben riscaldato, al riparo da spifferi e correnti d’aria.

Chi decide di adottarlo deve essere pronto ad accettare le sue incontenibili manifestazioni d’affetto e a dedicargli molte attenzioni, in ogni momento della giornata. Non sopporta la solitudine, ha bisogno di compagnia e attenzioni. Se viene ‘dimenticato’ in una stanza, strilla come un disperato, finché qualcuno non corre a prenderlo in braccio. Se trova una porta chiusa, piange fino a quando non gli viene aperta. Se, rientrando a casa, ci si dimentica di salutarlo come si deve, fa subito notare questa grave mancanza, protestando a gran voce.

Con queste caratteristiche, il Devon Rex non è certo la scelta indicata per chi cerca un felino autonomo e indipendente, che possa vivere all’aperto, o, al contrario, un gatto capace di stare tranquillo in salotto, come un soprammobile. Non va bene per chi non riuscirebbe a sopportare un piccolo ‘ficcanaso’, molto vivace e un po’ assillante, o per chi sarebbe costretto a lasciarlo solo per molte ore.

Pelo del Devon Rex

Cortissimo e vellutato, non richiede cure particolari: basta passarlo ogni tanto con una pelle di daino inumidita, per valorizzarne i riccioli naturali, oppure massaggiarlo con l’apposito guanto di gomma morbida, per rimuovere i peli morti.

Di Giulia Settimo (Riproduzione vietata)

Foto di R0berto Della Vite

Potrebbe interessarti

Scegliere un gatto

Scegliere un gatto: quale sarà il più adatto?

Una scelta consapevole, sicura e definitiva, grazie a un’attenta lettura del loro comportamento in base alla razza.