venerdì , 18 agosto 2017
Home | Gatti | Razze | Certosino: eleganza e indipendenza
Certosino

Certosino: eleganza e indipendenza

Razza: Certosino
Origine: Francia, prima del XVII secolo
Ascendenza: comuni gatti di casa
Altri nomi: Chartreux
Peso: 3 – 5 kg la femmina, 4 – 8 kg il maschio
Ibridazioni: nessuna
Temperamento: tranquillo, socievole, vigile

La figura di questo solido gattone, con i suoi occhi grandi, vivaci e brillanti, di un caldo colore giallo topazio, è ben presente nell’immaginario collettivo. Ma non tutti sanno che il comune gatto grigio non va mai confuso con il Certosino, che appartiene invece a una razza molto antica, rara e pregiata.

Elegante, intelligente, fiero, indipendente, sobrio e discreto, questo magnifico felino è il gatto nazionale dei Francesi. Tanto raffinato è l’abito che ‘indossa’, quanto simpatica l’espressione del muso, che ha sempre il sorriso sulle labbra: merito delle guance tonde e molto pronunciate.

Impegno e socialità del Certosino

Forte e robusto, frutto di una severa selezione naturale e, proprio per questo, capace di adattarsi a qualsiasi situazione, il Certosino apprezza molto gli agi della vita casalinga me ama anche uscire all’aperto. Detesta però il chiasso e la confusione. Il suo padrone ideale è una persona calma e poco rumorosa, come lui, che miagola con grazia, senza mai alzare la voce, comunicando il suo affetto in modo dolce e discreto.

L’indole tranquilla e socievole ne fa un perfetto animale da compagnia, calmo, equilibrato e rassicurante, mai invadente o appiccicoso, sempre molto disponibile con chi è capace di rispettare poche, semplici regole: non prenderlo in braccio, manipolarlo o strapazzarlo inutilmente.

Ama la compagnia, ma non teme la solitudine e preferisce generalmente pigre coccole a giochi sfrenati. Fiero, equilibrato e sicuro di sé, è un gatto sensibile e affettuoso con tutti i membri della famiglia, ma tiene molto anche alla sua indipendenza.

I cuccioli sono generalmente piuttosto precoci, avventurosi, curiosissimi e indipendenti. A tre/quattro settimane cercano già di mangiare da soli, assaggiando il cibo della mamma e accettando con la massima disinvoltura gli alimenti indicati dal veterinario per il loro svezzamento. Anche da adulti saranno del resto ‘buone forchette’, con una certa tendenza al sovrappeso. Alla nascita, i gattini possono presentare tigrature evidenti su fianchi, zampe e coda, destinate comunque a scomparire nel giro di pochi mesi. Quelli con il pelo più lanoso, spesso e denso, avranno da grandi uno splendido mantello.

Cure mediche del Certosino

Appartenendo a una razza rustica e naturale, è forte e robusto; sopporta bene anche il freddo e non ha bisogno di cure particolari.

Pelo del Certosino

Le caratteristiche peculiari del Certosino sono il mantello di tonalità grigio-azzurra più o meno chiara, con riflessi blu particolarmente evidenti alla luce del sole, denso e leggermente lanoso per via del folto sottopelo.
La sua pelliccia fitta e corta non richiede grandi attenzioni; va spazzolata più spesso nel periodo della muta, particolarmente abbondante.
Di Giulia Settimo (riproduzione vietata)
Foto iStockphoto

About QZlife

Potrebbe interessarti

Vivere con un gatto

Vivere con un gatto: amici fedeli

Conoscete il Certosino e il Devon Rex? Ve li presentiamo noi! Vediamo se sono i gatti che fanno per voi.