Home | Gatti | Razze

Razze

British Shorthair, il gatto che sorride

La razza Inizialmente nacque dall’incrocio tra i gatti portati in Gran  Bretagna dai Romani per debellare i topi nei granai e gli esemplari selvatici del luogo. Fino al XIX secolo l’attuale British Shorthair visse allo stato selvatico e non fu né riconosciuto, né allevato come razza a sé. Nella seconda metà dell’800, il British Blue veniva regolarmente confuso (e anche …

Leggi tutto »

Gatto siberiano: fiero e maestoso

Il Siberiano appartiene a una delle più antiche razze a pelo lungo e ha ereditato dal gatto selvatico del gelido Nord alcune delle sue migliori caratteristiche. La razza Questo splendido gattone – frutto dell’incrocio casuale tra i felini domestici che vivevano nelle fattorie dei contadini russi, abituati ad avventurarsi liberamente all’aperto, e alcuni esemplari selvatici, che popolavano le regioni boschive …

Leggi tutto »

Gatto Certosino: charme e fierezza

Il Certosino è il “gatto nazionale” dei Francesi. La sua bellezza, innegabile ma non vistosa, non ha nulla da invidiare al fascino di altri felini più appariscenti. La razza Colpiscono soprattutto il contrasto tra il grigio-blu del pelo e l’arancio ramato degli occhi, grandi ed espressivi. La splendida pelliccia, di tonalità grigio-azzurra più o meno chiara, con riflessi blu (ben …

Leggi tutto »

LaPerm, il gatto con la “permanente”

La principale caratteristica del LaPerm è il mantello ondulato e fitto di ricci, che variano di lunghezza e forma: corti a cavatappo o lunghi in onde setose, anelli o piccolissimi cerchi. È il risultato di una mutazione naturale, comparsa spontaneamente in diverse cucciolate di gatti di fattoria. Il LaPerm ha infatti origini rustiche e, proprio per questo, è un felino …

Leggi tutto »

Tiffany: il Burmese a pelo lungo

Il Tiffany è un gatto ancora molto raro, che viene riconosciuto solo da alcune associazioni feline. Ha un corpo elegante e sinuoso, la gentilezza tipica del Persiano, il carattere estroverso e curioso dell’orientale. Il suo mantello semilungo – lucido, fitto, morbido e ben aderente al corpo, di tessitura fine e setosa – cresce lentamente e raggiunge il massimo splendore tra …

Leggi tutto »

Sacro di Birmania: il gentilgatto

È un felino particolarmente affascinante, in cui all’indiscutibile bellezza e allo sguardo intenso dei grandi occhioni blu si accompagna anche un carattere straordinariamente dolce e affettuoso. La razza Non si sa con certezza se il Sacro di Birmania provenga davvero dall’Asia Sudorientale, perché sulle sue origini si intrecciano notizie storiche, leggende e un certo alone di mistero, che nel corso …

Leggi tutto »

Il javanese: orientale a pelo lungo

Nonostante il nome, il Javanese non è originario di Java. È stato battezzato così da alcuni allevatori americani che, nel corso dei programmi di selezione per far nascere il Balinese, avevano ottenuto un Orientale con un mantello un po’ più lungo. La razza In Europa e negli Stati Uniti ci sono notevoli divergenze di classificazione tra le diverse razze (il …

Leggi tutto »

Ocicat, un dolce mini ocelot

La razza Un caso fortunato: l’incrocio tra  Siamese e Abissino, con cui all’inizio degli anni Sessanta l’allevatrice americana Virginia Daly sperava di ottenere il Siamese con pointing aguti. I cuccioli erano invece del tutto simili all’Abissino, ma una femmina, accoppiata poi con un altro Siamese, diede alla luce un insolito micino maculato, che venne definito ‘Ocicat’ proprio per questa sua …

Leggi tutto »

Selkirk Rex: ricci senza capricci

Affettuoso, socievole e giocherellone, il Selkirk Rex è un perfetto animale da compagnia, ha un mantello lungo, ricciolo e morbido. L’aspetto di questo piccolo felino, davvero insolito, fa subito pensare a teneri peluche da prendere in braccio e coccolare. La razza Si tratta di una razza rara e piuttosto recente, selezionata negli Stati Uniti alla fine degli anni Ottanta e nata …

Leggi tutto »

Siamese: il gatto reale del Siam

I profani stentano a riconoscere negli esemplari esibiti alle esposizioni feline quel gatto un po’ massiccio, con il muso arrotondato, che chiunque era in grado di identificare per il colore degli occhi e la tonalità più intensa delle punte (muso, orecchie, piedi e coda). A partire dai primi anni Sessanta gli allevatori hanno infatti selezionato esemplari dalle forme sempre più …

Leggi tutto »