giovedì , 19 luglio 2018

Home | Gatti | Curiosità | Esempi di logica felina vs logica umana

Esempi di logica felina vs logica umana

Come i gatti vedono il mondo che li circonda è decisamente diverso dal modo in cui lo vediamo noi. Come e perché fanno certe cose è, sicuramente, uno dei più grandi misteri della vita. Il problema, con il tentativo di capire il comportamento bizzarro dei gatti, è che stiamo pensando come un essere umano. Ma la logica del gatto non è la logica umana. Mentre la logica dietro alcune di queste azioni può non avere senso per noi, ha perfettamente senso per i nostri compagni felini. Ecco alcune cose che hanno senso per il tuo gatto … ma non per te.

Prima le coccole e poi i morsi. Perché?

Questa è la scena tipica: il tuo gatto salta sulle tue ginocchia e si acciambella, comincia a fare fusa rumorose e potrebbe persino strofinarsi contro di te chiedendo senza ombra di dubbio di essere accarezzato. Cominci a farlo, lui fa le fusa con gioia e poi dopo pochi minuti si volta improvvisamente e ti graffia o ti morde. Ma che cos’ha? Il tuo gatto è un po’ lunatico o è forse impazzito? Anche se questo improvviso cambiamento di atteggiamento sembra venir fuori dal nulla, in realtà è un comportamento relativamente comune in alcuni gatti che raggiungono la soglia di tolleranza, quando si tratta di essere coccolati. Il comportamento, noto come aggressività da contatto prolungato, si verifica quando un gatto è stimolato da carezze un po’ troppo insistenti e i suoi segnali del corpo sono passati inosservati. Su tutto il corpo del gatto sono presenti, infatti, molti recettori tattili che se troppo stimolati possono infastidire Micio. Le carezze devono sempre essere leggere e non insistenti. L’unico modo per fermarti è per lui graffiare o mordere. Per evitare questo comportamento in futuro, fai attenzione ai segnali che il tuo gatto emette che indicano che potrebbe raggiungere il suo limite. I segni tipici includono spasmi della pelle, coda agitata, cessazione improvvisa delle fusa, spostamento della posizione del corpo, orecchie rivolte all’indietro, una sorta di miagolio. Conoscendo questo linguaggio specifico puoi interpretare correttamente il suo stato d’animo e fermarti in tempo!

Il suo lato b davanti al tuo naso

Per molti umani, questo sembra essere un comportamento molto offensivo. Il gatto salta sul tavolo con il suo lato B rivolto verso di te proprio davanti al tuo naso! Può sembrare che, ovunque Micio decida di sedersi, sia che si trovi sul tavolo davanti a te o sulla scrivania mentre controlli la posta elettronica, otterrai sempre la vista sul retro. C’è una semplice ragione per questo. Non ti sta insultando o “mancando di rispetto”, ma al contrario sta dimostrandoti un’immensa fiducia.  In realtà, le varie forme di comunicazione felina includono modalità visive, uditive, olfattive e tattili. Perché Micio ama tanto esibire questo comportamento è una combinazione di molte di queste forme. Tra di loro i gatti alzano la coda come segno di cordialità e fiducia, e il fatto di esporre le loro parti intime è un invito a rispondere in modo olfattivo. Voltarsi rende ancora più chiaro quell’invito. Esatto, avete ben capito cosa intendono… Questo comportamento è paragonabile umanamente a un bel bacio o un abbraccio molto appassionato.

Perché all’improvviso fa una corsa pazza?

Succede che improvvisamente, e senza alcuna ragione apparente, Micio decida di sfrecciare attraverso la casa come se stesse inseguendo un topo immaginario o come se fosse inseguito da un temibile predatore, ma in realtà non c’è nessuno. Salta in alto, si lancia, può anche fare un salto veloce sul tiragraffi, atterra sul divano. Ti guardi intorno ma non riesci a trovare la presenza di un topo (menomale!). Cosa sta passando per la sua testa? Generalmente si tratta semplicemente di un accumulo di energia che deve essere sfogato.  I gatti sono abili cacciatori. Se il tuo micio è annoiato e dorme troppo, se non gli è stata offerta un’adeguata durata del gioco per smaltire parte di quell’energia, potrebbe semplicemente prendersela con sé stesso per inseguire… qualcosa che non c’è! Non dimentichiamo, però, che i gatti hanno sensi molto precisi e accurati che gli permettono di sentire, odorare o vedere qualcosa che non viene rilevato da noi. Non dimenticarti, quindi, di rendere l’ambiente di casa stimolante e organizza quotidianamente delle sessioni di gioco insieme. In questo modo Micio sarà soddisfatto per aver sfogato un po’ di energia in eccesso e di aver condiviso questo momento con il suo umano.

Tastiera e libro? Per te devo esistere solo io

Non importa quanti giochi abbia sparsi per la casa o quanto possa essere interessante l’ambiente, sicuramente sceglierà di sedersi sulla tastiera proprio mentre stai lavorando al pc o sul libro che stai tentando di leggere. Che senso ha? Quando si tratta di sedersi sulla tastiera o sulla rivista che stai leggendo, il tuo gatto, che è molto intelligente, sa esattamente dove si trova il tuo interesse in quel momento e, se vuole attenzione, il posto più ovvio è proprio dove sono diretti i tuoi occhi. Insomma, non ti è consentito avere altri impegni al di fuori di lui.  In tutto questo c’è anche un po’ di curiosità, se sei così intento a scrivere al pc sicuramente è qualcosa di interessante! Se interessa a te perché non dovrebbe interessare a lui?

Perché scava accanto alla ciotola?

“Questo è davvero offensivo! Vuoi forse dirmi che quel cibo che ti ho comprato non ti piace affatto? Mi stai forse dicendo che il cibo puzza?”. In realtà, è un comportamento normale e si basa sull’istinto di sopravvivenza del gatto sia come predatore sia come preda. Se il tuo micio non finisce il suo pasto, il suo comportamento di scavare il pavimento è un tentativo di coprire il cibo perché questo è il comportamento che avrebbe in natura in modo da non attirare alcun predatore. Evita in questo modo anche che potenziali prede vengano allertate sulla sua presenza di predatore nelle vicinanze con il rischio, perciò, che rimanga senza cena. Anche i gatti casalinghi che non escono mai per cacciare conservano questo istinto di sopravvivenza.

Il parrucchiere? Si chiama gatto!

Che dire, poi, quando Micio comincia a impastare sui nostri capelli, oppure a succhiarli? Molti gatti assumono questo comportamento perché attratti dall’odore o sapore dei prodotti che utilizziamo sui capelli, gel, shampoo ecc… Il grooming, comunque, è un segno di affetto felino. È un comportamento sociale. Per alcuni gatti che sono molto legati a particolari membri della famiglia, il comportamento sociale di leccare l’altro o leccarsi a vicenda è molto normale. Perciò congratulazioni, il tuo gatto ti ha selezionato in questo gruppo di “individui preferiti” solitamente molto selettivo. Difatti, avrai notato che Micio di solito impasta i tuoi capelli quando sei sdraiato o quando dormi, momenti che considera appropriati per questo scambio di affetto. Se, invece, “succhia” o “mangia” i tuoi capelli quando sei occupato e attivo, è più probabile che questo comportamento abbia più a che fare col fatto che desidera attenzioni giocose.

Porte chiuse? Anche no

I gatti disapprovano il concetto delle porte chiuse. Quello che si chiedono quando l’umano chiude una porta è: “Perché hai bloccato l’accesso a quella stanza?”. Chiudendo l’accesso a Micio non facciamo altro che renderlo ancora più incuriosito.  Ecco i motivi per cui per il gatto non esistono restrizioni spaziali:

  • forse ha annusato o sentito qualcosa dall’altra parte della porta chiusa che lo costringe a dover indagare;
  • oppure sa bene che uno o più umani sono dall’altra parte della porta e deve quindi controllare queste persone;
  • può darsi, invece, che consideri l’area oltre la porta parte del suo territorio, e da qui il bisogno di perlustrare la zona forse è solo curiosità: “Cosa c’è dall’altra parte?”.

In uno qualsiasi di questi casi, una cosa è certa: troverà il modo di farsi aprire. Il gatto può usare vari metodi per farti capire che vorrebbe che la porta fosse aperta: miagolare insistentemente proprio fuori dalla porta, grattarla, spingerti verso di essa, strofinarsi a te e, miagolando, andare verso la porta. Insomma, per entrare nel loro mondo è necessario abbattere ogni logica e cultura umana e guardare il mondo dal loro punto di vista.  Un punto di vista un po’ strano per noi, ma che ha senso per loro e in fondo…non è poi così male.

INFO
CENTRO DI OSSERVAZIONE, STUDIO E FORMAZIONE SUL COMPORTAMENTO DEL GATTO
Primo centro in Italia (Milano e Gorizia) completamente ed esclusivamente dedicato al gatto: corsi formativi professionali e professionalizzanti; corsi online; percorso formativo in Benessere etologico del gatto (BEG) con diploma finale; consulenze feline.
Dott.ssa Ewa Princi – Tel. 373.7494189
Facebook: feliscatusmiu – www.culturafelina.it

 

di Ewa Princi
Consulente esperta in Comportamento e Psicologia del Gatto – Centro di Cultura Felina  

© Riproduzione riservata