domenica , 20 maggio 2018

Home | Editoriali | Quattro Zampe di febbraio in edicola

Quattro Zampe di febbraio in edicola

L’Aquila di nuovo libera

Veder liberare un’aquila nel cielo che spiega nell’aria le sue maestose ali, suscita un sentimento di gioia difficile da esprimere. Ancor più difficile è capire cosa mai si possa trovare di divertente nello sparare contro un simile nobile animale. Questa aquila, più precisamente biancone, stava per partire per l’Africa dove di solito gli esemplari della sua specie vanno a svernare. La sua sfortuna è stata aver incontrato nel suo tragitto il mirino di un cacciatore o bracconiere. Così il suo viaggio è finito in frantumi. Ma chi ci dà il diritto di fare una cosa simile? Tutto il nostro plauso va alle associazioni che si occupano di difendere l’ambiente e gli animali, in questo caso la Lipu di Roma che l’ha curata e rimessa “in carreggiata” appena in tempo perché potesse riprendere il suo viaggio. Abbiamo raccontato la sua storia su questo numero per sensibilizzare l’opinione pubblica contro l’oscura e desueta pratica della caccia, che non ha ragione di esistere, augurandoci che presto arrivino dei fondi pubblici a questo storico centro di recupero che da cinque anni vive solo di donazioni private. Bellissima anche la storia del lupo disabile, difeso e accudito dal branco.

Dalla caccia passiamo ai cani da caccia che diventano sempre più di compagnia, come il Cocker Spaniel Inglese o l’Airedale Terrier, oppure come il Bracco Italiano per il quale l’Enci ha persino ideato un nuovo ruolo: se opportunamente preparato, sfruttando il suo fiuto eccezionale sarà in grado di avere un ruolo attivo nel controllo e monitoraggio delle specie animali e vegetali presenti in particolari zone del nostro territorio naturale. Nella sezione Vip, inoltre, sarà possibile fare un viaggio tra le razze per capire quale sia il cane giusto per noi, a seconda del nostro stile di vita. Spazio, poi, ai cani più sfortunati, in cerca di casa, con la sezione degli appelli “Ho bisogno di te” e agli animali che ereditano nobili lasciti da persone di buon cuore, nell’inchiesta del mese.

Una speciale sezione è dedicata al gatto, in occasione della sua festa che si celebra il 17 febbraio: mito e storia, sette modi in cui ci dice “ti amo” e consigli preziosi su come portarlo dal vet. Le razze feline del mese sono il Javanese e il Selkirk Rex, quest’ultimo nato dall’incrocio con una gatta di strada. E se poi, per qualche motivo, il nostro pet ha paura o è geloso e possessivo, basta leggere i consigli sui fiori di Bach e molto probabilmente gli passerà. Dulcis in fundo, la meravigliosa storia di pet therapy, di un papà che dopo sei anni, grazie a due Golden Retriever, trova il coraggio di confessare al figlio la sua condizione di recluso, nel carcere di San Gimignano, tutta da leggere.

Il direttore

© Riproduzione riservata