lunedì , 11 dicembre 2017
Home | Editoriali | Quattro Zampe di dicembre in edicola

Quattro Zampe di dicembre in edicola

Natale a casa per Iceberg

L’idea di definire “pericoloso” a priori un cane, è un concetto che non fa parte della filosofia di Quattro Zampe. Non ci è mai appartenuto. Nessun animale nasce, suo malgrado, “colpevole” solo perché la Natura gli ha dato una certa identità. Piuttosto, a essere colpevole è l’uomo che, nei secoli, ha incrociato razze e soggetti aggressivi per far nascere “cani da guerra”, capaci di vincere combattimenti non ben identificati, certamente vietati. Qual è il risultato? Che ora proprio l’uomo classifica come “inaffidabili” certe razze che proprio lui ha cercato di trasformare in “combattenti”. E che poi sono rimasti docili e mansueti. Così accade che una nazione come la Danimarca bolla come “non gradito” un Dogo Argentino venuto dall’Italia, la dolcissima Iceberg, che viene addirittura condannata a morte senza neanche un processo, ma solo per una legge, fatta sempre dall’uomo. Complimenti all’Enpa, a tutte le altre associazioni e alla mobilitazione internazionale che si è sollevata attorno al caso che abbiamo voluto raccontare su Quattro Zampe per sottolineare come il cuore italiano sia molto più forte di qualsiasi diktat. Alla fine ha vinto la ragione. E Iceberg potrà passare un caldo Natale assieme alla sua famiglia.

E proprio al Natale abbiamo dedicato il dossier con tante novità per le feste e gli shopping su simpatici regali e snack da acquistare a Fido e Micio. Non mancano i consigli dell’esperto su come passare al meglio le festività in compagnia dei nostri amici, i film di Natale sul grande schermo, come Nut Job e Paddington 2. E poi ancora, alla sezione comportamento, come affrontare la paura del cane dal veterinario oppure lo stress del gatto. E non manca una guida dettagliata alla scelta del micio ideale a misura di bimbo.

Immancabile lo spazio alla solidarietà. Nella storia del mese raccontiamo un Antonello Colonna del tutto inedito, chef stellato con una propensione totale verso gli animali più sfortunati e una proposta vegetariana per il pranzo di Natale, con tanto di ricetta esclusiva per i nostri lettori. E poi la nobile iniziativa di Maxi Zoo che per il quarto anno consecutivo raccoglie fondi per i cani guida dei Lions, veri e propri “angeli a quattro zampe” per i non vedenti. Davvero ricco di contenuti questo numero, con un doveroso accenno a due esclusivi temi legali: si può chiedere il risarcimento al proprietario per essere caduti mentre si porgeva un biscotto a un cane? E ancora: si può pretendere il risarcimento per danno morale per un quattro zampe investito da un’auto? Raccontiamo entrambi i casi e gli esiti sono davvero interessanti, tutti da leggere.

Il direttore