venerdì , 18 agosto 2017
Home | Cani | I consigli utili da seguire se tuo cane soffre il mal d’auto
mal d'auto cane

I consigli utili da seguire se tuo cane soffre il mal d’auto

A chi non è mai capitato di soffrire di mal d’auto? Questo disturbo si chiama cinetosi ed è causato da un movimento irregolare che disturba le vie sensoriali addette al controllo dell’equilibrio. Questa patologia non colpisce solo l’uomo, ma anche il suo migliore amico a quattro zampe che spesso si rifiuta di viaggiare con il proprio padrone. Alcuni cani accusano i sintomi anche solo alla vista di un’auto o se si trovano all’interno di una vettura ferma, questo perché associano, sin da cuccioli, gli spostamenti a qualcosa di negativo.

I sintomi più comuni della cinetosi canina

Capire se il tuo peloso sta cominciando a presentare i sintomi della cinetosi mentre siete in auto è abbastanza semplice, gli effetti sono quasi sempre gli stessi:

  • salivazione eccessiva
  • vocalizzazione inappropriata
  • conati di vomito
  • circling (il continuo girare intorno su sé stessi)
  • agitazione

Non è mai piacevole vedere il proprio cane a disagio, soprattutto se si era partiti con l’intenzione, magari, di passare un piacevole pomeriggio lontano da casa, ma non c’è motivo di spaventarsi, esistono molti rimedi per attenuare il malessere. I cuccioli sono maggiormente colpiti da questa patologia ed è importante, invece, abituarli a stare in auto facendoli sentire tranquilli.

Come abituare il cane ai viaggi in auto

Per un puppy ancora non abituato ai viaggi in macchina questa esperienza può essere particolarmente impressionante e potrebbe condizionarti ogni volta che avrai la voglia o la necessità di portarlo con te in auto. Ci sono molti rimedi che ti aiuteranno a rendere gli spostamenti meno traumatici per il tuo peloso:

  1. tieni sempre il finestrino aperto, in modo che l’abitacolo dell’auto sia arieggiato;
  2. cerca di avere una guida più dolce, evitando svolte rapide e frenate brusche;
  3. se devi affrontare un viaggio particolarmente lungo cerca di fare piccole soste ravvicinate tra loro, così che Fido possa distogliersi dal movimento del veicolo;
  4. fai in modo che il tuo cane possa guardare fuori dal finestrino, perché questo gli sarà utile ad alleviare il disagio.

Se i fastidi persistono

In passato sono stati usati molti farmaci sedativi per ridurre i sintomi, ma questo comportava eccessiva sonnolenza nel cane. Il tuo veterinario saprà certamente consigliarti dei medicinali specifici con efficacia duratura, ma non narcotica. Alcuni di questi farmaci presentano, comunque, degli effetti collaterali sul vostro amico a quattro zampe, quali l’aggressività o il senso di confusione. In alternativa, potreste farvi consigliare un antistaminico, questo è più appropriato, però, per alleviare l’ansia o la vera paura di viaggiare. Molti proprietari di cani ricorrono alla terapia comportamentale con degli specialisti, ma questa pratica è molto più lunga e richiede un impegno costante sia da parte del padrone, che da quella del cane con il risultato finale che, nella maggior parte dei casi, il peloso viene lasciato a casa.

Come prevenire la cinetosi nei cani

Probabilmente il primo viaggio in auto che farai con il tuo cane non sarà rilassante se scopri che soffre di cinetosi, ma quando avrai di nuovo l’occasione di portarlo con te in macchina potrai seguire questi consigli che ti aiuteranno a prevenire adeguatamente i fastidi del tuo cane:

  • dagli da mangiare prima di partire, ma fai in modo che il pasto sia leggero, questo favorirà l’assorbimento dei succhi gastrici; al contrario, un pasto abbondante aumenterebbe il senso di nausea e i conati di vomito.
  • Prima che salga in auto, controlla che abbia lo spazio sufficiente per muoversi: deve avere lo spazio necessario per sdraiarsi, girarsi e sedersi, questo gli consentirà di mantenere meglio l’equilibrio.
  • Abitualo gradualmente agli spostamenti in macchina facendo dapprima tratti brevi, poi, man mano che avrà preso confidenza con il tipo di movimento e con gli spazi della vettura, sempre più lunghi.

Nella maggior parte dei casi, comunque, questa lieve patologia scompare con l’età, ma a prescindere dalla cinetosi, farai molta fatica a far salire il tuo cane in macchina se lui associa il viaggio a esperienze sgradevoli (vaccinazione, visite dal veterinario, contatto con sconosciuti ecc…). Ti consigliamo, dunque, di portarlo con te in occasioni che siano più piacevoli e rilassanti per entrambi.

About QZlife

Potrebbe interessarti

cammino di santiago con un cane

Djiana e il suo cane guida Camilla: l’impresa del Cammino di Santiago

Chi non ha mai sentito parlare del Cammino di Santiago de Compostela? Un viaggio diventato …