Home | Cani | Razze | Pastore Italiano: un italiano senza documenti
pastore-italiano

Pastore Italiano: un italiano senza documenti

Razza: Pastore Italiano
Origine: Italia (Abruzzo)
Impiego: Cane da guardia, difesa e utilità
Altezza: l’altezza dei maschi è di 62-70 cm al garrese, le femmine 55-65 cm
Peso: il peso minimo di una femmina è di 25 kg, il peso massimo di un maschio è di 45 kg

Quello che negli anni Novanta è stato battezzato come Pastore Italiano è un’antichissima razza autoctona non riconosciuta ufficialmente dal nostro Ente Nazionale della Cinofilia Italiana, ma presente da sempre sul nostro territorio.

Questo cane, dalle caratteristiche ben definite e dal carattere molto marcato, dalla spiccata rusticità e dalla fine intelligenza che gli consentivano una certa polivalenza, era usato per condurre e difendere il bestiame, ma anche per la difesa della proprietà soprattutto nelle zone del centro Italia, Toscana, Umbria, Marche, alto Lazio e Abruzzo.

Portamento del Pastore Italiano

Cane che nonostante la mole è molto agile e potente, trottatore instancabile perlustra costantemente il territorio da difendere.

Temperamento del Pastore Italiano

Serio ed equilibrato, non attacca mai senza motivo, guardiano eccezionale diffidente e mordace con gli estranei nel suo territorio, indifferente e inamovibile fuori dal suo ambiente (sempre vicino al suo padrone.) Cane di grossa tempra ha bisogno di un padrone deciso.
Per lui l’ideale è vivere con il suo branco, quindi condivide con gioia anche i tempi morti della giornata, purché ci sia il suo padrone con lui. Segue volentieri senza arrecare alcun disturbo, quindi lo si può portare senza problemi ovunque.

Con i bambini è paziente fino all’inverosimile ed ha un amore incondizionato ed esclusivo per il suo padrone.

 

Di Sofia Golden (riproduzione vietata)

Foto: Corrado Bonomo

Potrebbe interessarti

Cani e musica

Cani e musica, ognuno la sua

Un gioco: associamo il nostro cane ad una musica, un compositore, un brano e vediamo dove ci porta la melodia.