martedì , 23 maggio 2017
Home | Cani | Razze | Pechinese: una joint venture anglo cinese
pechinese

Pechinese: una joint venture anglo cinese

Razza: Pechinese
Origine: Cina e Gran Bretagna
Impiego: compagnia
Taglia: l’altezza non è definita dallo standard ufficiale della razza ma si aggira intorno ai 25 cm, mentre il peso va dai 3 ai 7 kg
Aspetto: di piccola taglia anche se il ricco mantello ne camuffa le reali dimensioni davvero minime. Ha arti anteriori aderenti con i gomiti attaccati al torace, questo gli permette di avere quella andatura tipica della razza che li fa “rollare” come una barca. La testa è rettangolare e piatta, con canna nasale corta, che ricorda molto quella di una scimmietta.

C’è una bellissima leggenda che spiega la nascita del Pechinese come frutto dell’amore di un leone per una scimmia. Miti a parte, del pechinese si hanno notizie fin da remoti tempi, alcuni bronzi che lo ritraggono sono del 2000 a.C.

È sempre stato considerato un cane sacro e rischiò l’estinzione nel 1860, in seguito al saccheggio del palazzo d’Estate, l’antica residenza imperiale, compiuta dalle truppe anglo-francesi, quando l’imperatore chiese di uccidere tutti gli esemplari purché non finissero in mano al nemico. Alcuni esemplari si salvarono e furono portati in Inghilterra dove furono selezionati e la razza, ripristinata, ottenne da subito grandi consensi. Gli inglesi, se hanno una grande arte, è quella dell’allevamento, così di questa, come di tante altre razze, si dividono la paternità con la nazione d’origine geografica, la Cina.

Inizialmente la sua taglia era inferiore rispetto a quella odierna, doveva infatti stare nella manica del kimono e non aveva nemmeno quel prezioso mantello che ha oggi.

Alcuni allevatori si sono dilettati nella selezione di soggetti ipertipici, che ovvero hanno estremizzate alcune caratteristiche morfologiche della razza che però procurano non pochi inconvenienti alla vita di questi meravigliosi animali. Il consiglio è quindi quello di visitare allevamenti specializzati e prestare sempre attenzione alla qualità di vita del cane.

Carattere del Pechinese

Il Pechinese è un cane estremamente tranquillo, gli piace molto vivere in casa, sa essere dolcissimo e coccolone pur senza avere grandi slanci affettivi, senza chiedere mai nulla e senza mai un gesto di invadenza. In questo è forse molto inglese, molto cool.

È molto legato alla famiglia con cui vive, ma sceglie un unico punto di riferimento all’interno di questa che solitamente è chi gli dà da mangiare, chi lo cura e lo spazzola… non accetta però il tradizionale senso del padrone come colui che impartisce ordini, bensì come un pari.

E’ riservato e diffidente nei confronti degli estranei ma è leale e affettuoso con il suo padrone. Se è viziato si chiude molto e perde quel minimo di estroversione che possiede, è quindi importante non tenerlo chiuso in casa, ma farlo socializzare.

Ha un grandissimo coraggio ed è estremamente orgoglioso. È molto dignitoso per cui ama, anzi esige essere rispettato, una volta che però entra in sintonia con il padrone e che questi concetti vengono condivisi sa essere un compagno straordinario.

Mantello e cure

E’ piuttosto impegnativa la cura del suo mantello che, nonostante alcune credenze, esiste in un’unica variante a pelo lungo. Va spazzolato quotidianamente con una spazzola di setola e con il pettine solo sulle orecchie e le culotte.

Il bagno non bisogna farlo spesso altrimenti il pelo si rovina, bisogna piuttosto curarne l’igiene con prodotti spray specifici per i peli lunghi e borotalco.

Bisogna inoltre tenere pulita molto bene la ruga tra naso e occhi asciugandola con delle veline morbidissime perché sudano molto.

Sono abbastanza sofisticati per quanto riguarda la dieta e preferiscono un’alimentazione elaborata e gustosa, non mangiano crocchette se non quando stanno probabilmente svenendo dalla fame…

Salute

I punti deboli del Pechinese sono gli occhi e la schiena. Gli occhioni tondi e leggermente sporgenti sono vulnerabili perché più esposti ad urti o graffi, mentre la schiena è soggetta all’ernia al disco e a infiammazioni. Vista infatti la loro statura i Pechinesi per superare qualsiasi ostacolo sono obbligati a saltare e questo sforzo, se ripetuto, può costare un’ernia.

Accoppiamento e parto sono poi due momenti delicati.

Soffre particolarmente il caldo: in casa cerca sempre il posto più fresco e gli piace dormire sul pavimento. Se non si ha l’aria condizionata, bisogna mettergli sotto la pancia dei ghiacci da pic-nic avvolti in una federa di stoffa in modo che abbia del refrigerio.

Il Pechinese non ama proprio lo sport e il movimento, inoltre ha caratteristiche fisiche che non gli permettono grandi affaticamenti e un temperamento molto tranquillo, unito ad un carattere un po’ pigro.

 

Di Sofia Golden

Foto ©Balazs Kovacs/Shutterstock

Potrebbe interessarti

Rock Dog

Rock Dog: sentimenti al cinema per questo Natale

Arrivato nelle sale il film d'animazione con il Mastino Tibetano che suona il rock