martedì , 17 ottobre 2017
Home | Cani | Razze | Cao de Agua Portoghese: il cane del presidente
Cao-de-Agua

Cao de Agua Portoghese: il cane del presidente

Razza: Cao de Agua Portoghese
Origine: Portogallo
Impiego: compagno nel lavoro della pesca e del recupero, e cane per la famiglia
Taglia: cane di taglia media, il maschio è alto circa da 50 – 57 cm al garrese (altezza ideale di 54 cm), mentre la femmina va da 43 cm a 52 cm (altezza ideale 46 cm)
Peso: il maschio pesa da 19 a 25 kg, la femmina da 16 a 22 kg

Il Cao de Agua Portoghese è una vera perla preziosa, un compagno docile e affettuoso, allegro e vivace, con una predilezione per l’acqua e una venerazione per il padrone.

In Portogallo si guadagnava da vivere sulle grandi imbarcazioni con compiti importanti come avvistare branchi di pesci o di squali, passare da una barca all’altra, recuperare i pesci sfuggiti alle reti, reggere le gomene e tirare le cime delle barche al rientro in porto. Oggi Cao de Agua portoghese continua a prestare servizio nel soccorso nautico e come compagno dell’uomo, sfoderando un carattere irresistibile.

In USA è il più amato dai Presidenti: Barak e Michelle Obama lo hanno scelto come cane della Casa Bianca. Ted Kennedy ne aveva ben quattro.

Carattere del Cao de Agua Portoghese

E’ volonteroso e fiero, molto competitivo, dotato di un’intelligenza sopraffina, impara in fretta e ubbidisce facilmente al padrone. È allegro e impetuoso ed è importante educarlo bene fin da cucciolo e socializzarlo adeguatamente, affinché conosca e si trovi a suo agio in ogni situazione.

Animato da una grande passione, ha un temperamento forte, ma è anche molto equilibrato ed è mosso da pura dedizione nei confronti dell’uomo. Questo rende la sua educazione un passaggio molto semplice e piacevole, ma sempre necessario, affinché possa essere correttamente inserito nella routine della famiglia con cui vive, e partecipare alle occasioni sociali.

Da buon marinaio è scarsamente legato al territorio, mentre è molto affettuoso e attaccato alla famiglia. Il Cao de Agua è molto sensibile e riesce a leggere le persone: quando un Cao si siede in un certo modo accanto a qualcuno o lo guarda fisso negli occhi, con un po’ di orecchio abbassato… quel qualcuno ha un problema, che forse fuori non si vede, ma che il cane recepisce.

Nell’ambito della famiglia ha comportamenti diversi: non si pone con il nonno così come si pone con ilmarito, e completamente diverso è l’atteggiamento da compagno di giochi con il bambinoama tutti per quello che gli danno. Non ha capobranco, ma si sente partecipe di un nucleo che ha individui con varie mansioni, legge benissimo i segnali che ciascuno invia e ai quali, se ben socializzato, sa adeguarsi alla perfezione, con un comportamento consono.

Salute e cure del Cao de Agua Portoghese

Il Cao de Agua Portuguese è soggetto a quattro patologie ereditarie per cui gli adulti vanno testati geneticamente. Queste malattie sono il Distacco progressivo della retina (Pra); le gangliosidosi (Gm1), causate dal malfunzionamento di un enzima che permette la metabolizzazione dei grassi; la miocardiopatia dilatativa giovanile (Jdcm), una condizione patologica del cuore; e l’improper coat, una patologia genetica che provoca un pelo liscio e poco tipico.

Come ogni cane nato per un’utilità pratica, selezionato per svolgere un compito che agevoli l’uomo, anche il Cao de Agua ha un’indubbia facilità nello svolgere con successo discipline sportive quali l’agility o simili, in cui il cane deve mostrare affiatamento con il padrone, uno spirito sportivo e una buona forma fisica, un po’ di competitività. Vista la sua passione per l’elemento acqua, nel salvataggio nautico è in grado di competere anche con il grande professionista, il Terranova.

Pelo e Mantello del Cao de Agua Portoghese

Ci sono due varianti di pelo: ondulato o a bioccolo. Entrambi i tipi sono privi di sottopelo, quindi non vanno in muta, e hanno la particolare gradita caratteristica di non emanare odore e di non provocare allergia nelle persone sensibili al pelo di cane. Il tipo ondulato è più lungo e lucido, mentre il pelo a bioccolo è molto riccio, cresce un po’ meno, se spazzolato diventa molto gonfio ed è un po’ più opaco.

La toelettatura con modello leonino è un omaggio alle sue origini: il pelo viene tagliato sul muso per lasciarlo libero di abboccare i pesci o le cime, lungo su tronco e parte anteriore del corpo per proteggerlo, e rasato, invece, sul posteriore per agevolarlo nel nuoto, per non appesantirlo.

Di Sofia Golden (Riproduzione vietata)

Foto dell’allevamento Do Lusiadas