mercoledì , 16 agosto 2017
Home | Cani | Razze | Bullmastiff: un modernoT-Rex
IlBullmastiff

Bullmastiff: un modernoT-Rex

Razza: Bullmastiff
Origine: Inghilterra
Impiego: cane da compagnia, da guardia e da difesa
Taglia: 64 – 69 cm i maschi, 61 – 66 cm le femmine
Peso: 50 – 59 kg i maschi, 41 – 50 kg le femmine

La razza nasce come sintesi perfetta tra il Bulldog inglese -di cui mantiene il grande istinto alla guardia- e il Mastiff, di cui è la versione “sportiva”, meno pesante e meno grande, quindi più agile. Se il riconoscimento della razza è molto recente, questo cane esiste però fin dalla prima metà dell’Ottocento, ed era usato dai guardiacaccia inglesi per catturare i bracconieri, che riusciva a sorprendere, inseguire e immobilizzare.

Carattere del Bullmastiff

Il Bullmastiff è molto allegro, vigile, calmo e paziente, studia molto approfonditamente ogni situazione prima di reagire, ha i riflessi pronti, ma non agisce mai sconsideratamente. Equilibrato, fattore determinante in un cane di tale mole e potenziale.

Potente, ma mai indolente; estroverso ed affettuoso, ma mai invadente; vigile e reattivo, senza mai perdere le staffe; sensibile ed ubbidiente. Il Bullmastiff è tutto questo, e anche di più. Un molosso moderno, perfettamente integrato nella società e nel contesto urbano, attaccato alla famiglia su cui vigila con attenzione, dimostra sempre grande equilibrio nelle sue reazioni e sa capire le diverse situazioni.

E’ un coraggioso cane da difesa privo di ferocia, preziosa caratteristica, sintomo di grande equilibrio. È un gigante buono, un cane che conosce la sua forza, di cui però non abusa. È un compagno sereno e tranquillo, che ama lo sport, le passeggiate, ma che nella vita di famiglia si sa anche rilassare e aspettare il proprio turno per coccole, cure o attenzioni.

È un cane che va tenuto vicino, sarebbe un peccato relegarlo in giardino: lui ne soffrirebbe e voi non godreste della sua rassicurante e simpatica compagnia. In casa non intralcia, sa stare al suo posto e muoversi con delicatezza, c’è solo un dettaglio che non lo rende invisibile: quando dorme russa!

Il suo carattere si forma nell’arco del primo anno di età: inizialmente sarà un cucciolo timoroso e titubante, subendo un po’ le circostanze -cosa abbastanza buffa viste le dimensioni e il potenziale- ma man mano che acquisterà dimestichezza con il mondo circostante, maturerà una certa sicurezza, che gli permetterà di affrontare con serenità ogni situazione.

Importantissima quindi -come sempre, ma forse nel caso di questa razza ancor di più- la socializzazione, dargli la possibilità di immagazzinare quante più esperienze positive possibili.

Aspetto del Bullmastiff

Molossoide di taglia grande e di grande mole, la costruzione è potente e armoniosa; esprime forza, pur senza essere pesante. È un cane robusto e attivo.

Mantello del Bullmastiff

Il pelo è corto e duro, resistente alle intemperie; il colore deve essere puro, in qualsiasi sfumatura di tigrato, fulvo o rosso. Ammessa una leggera macchia bianca sul petto. Essenziale la mascherina nero sul muso, sfumata verso gli occhi.

 

Testo di Sofia Golden (riprouzione vietata)

Foto di Roberto Della Valle

About QZlife

Potrebbe interessarti

Cani e musica

Cani e musica, ognuno la sua

Un gioco: associamo il nostro cane ad una musica, un compositore, un brano e vediamo dove ci porta la melodia.