giovedì , 22 giugno 2017
Home | Cani | Razze | Bovaro del Bernese: ma quanto mi piaci?
Bovaro del Bernese

Bovaro del Bernese: ma quanto mi piaci?

Razza: Bovaro del Bernese
Origine: Svizzera
Impiego: cane da guardia, da utilità e da compagnia
Classificazione F.C.I.: Gruppo 2
Taglia: per i maschi da 64 a 70 cm, per le femmine da 58 a 66 cm
Peso: all’incirca 40 kg

Vero orgoglio della cinofilia Svizzera, il Bovaro del Bernese è in forte crescita e sta ottenendo grandi traguardi internazionali. La sua mole imponente, la livrea lucente, l’occhio dall’espressione tanto dolce, l’equilibrio del suo carattere e la forza del suo fisico… sono tanti i segreti del successo di questa razza.

Ha fascino e sa di averne, infatti tenterà immediatamente di commuovervi fissandovi languidamente negli occhi. Non cedete, perché dietro a quell’enorme peluche c’è un cane di carattere, dotato di una discreta forza che andrà gestito con attenzione affinché possa diventare quell’adorabile compagno che sa essere.

Se ti è piaciuta questa anteprima, acquista il DVD completo sulla tua razza preferita su www.runshop.it!

Carattere del Bovaro del Bernese

Il Bovaro del Bernese è un cane da lavoro, quindi instancabile e molto intelligente, fidato, affettuoso, obbediente, amabile, dolce, tollerante e per niente timoroso; di facile addestrabilità è quindi molto adatto alla vita in famiglia. Nonostante lo “stampo” sia elvetico, non è un tipo pignolo: espansivo e coccolone, ama il contatto fisico e la vicinanza dell’uomo del quale è devoto servitore. È pacifico e bonario, va d’accordo con tutti.

Il Bovareo del Bernese proprio non è adatto a vivere lontano da un padrone, pronto invece a condividere ogni attimo libero della sua giornata. Ha una pazienza biblica con i bambini dei quali è un babysitter di fiducia, con loro si dimostra estremamente tollerante, trasformandosi in un vero e proprio compagno di giochi.

È molto bravo a distinguere gli amici dagli estranei e, se con i primi è estroverso e affettuoso, con i secondi è invece sospettoso e ha sempre un atteggiamento di iniziale diffidenza. Una volta però stabilito il contatto, una volta che entreranno a far parte della cerchia degli amici, sarà festa anche per loro.

Mantello del Bovaro del Bernese

Il pelo è lungo, brillante, generalmente liscio o leggermente ondulato. Bastano poche cure per tenerlo lucente e ordinato.

Il suo colore è sempre nero ebano, con focature colore ruggine sulle guance, sopra gli occhi, sulle estremità degli arti e sul torace; macchia bianca simmetrica sulla testa, sulla gola e sul torace, i piedi e la punta della coda bianchi.

Cure del Bovaro del Bernese

Il Bovaro del Bernese è un cane da lavoro, quindi necessita di praticare molto esercizio, ma nel primo anno di vita non si deve esagerare con un eccessivo movimento per evitare di danneggiare le ossa in crescita.

Ma se ben si è adattato alla vita in città, se ha accettato la rinuncia alla mitica fattoria svizzera dove risiedono le sue origini, da buon cane da utilità, il Bovaro del Bernese ha bisogno di fare movimento e di partecipare attivamente al tran tran quotidiano. È un cane tutt’altro che pigro, quindi deve ricevere degli stimoli ed essere impegnato in qualcosa. L’idealeè assegnargli dei compiti, siano anche solo la cura dei bambini, l’accompagnarci a fare jogging, portarci il giornale sul divano… impara in frettissima e sarà prodigo di soddisfazioni per chi vorrà dilettarsi a insegnargli dei giochi e dei “comandi”.

Si tratta di un cane molto sensibile e intelligente, che capirà presto il suo ruolo all’interno della famiglia e imparerà in fretta a comportarsi educatamente. L’importante è sempre insegnargli coerentemente i comportamenti desiderati e cercare di intuire le sue necessità. In questo modo il nostro Bovaro vedrà in noi non solo un padrone, ma un grande capobranco da amare difendere e rispettare.

La montagna resta il suo vero habitat e qui si trasforma: il clima secco e freddo, per non dire il panorama alpino, sono quanto di più benefico ci sia per il suo umore. È come se qui avesse una marcia in più: ha più voglia di correre e di giocare, è più estroverso e tollerante. In sostanza, è davvero a suo agio. Se il pelo è di facilissima gestione, non bisogna infatti dimenticare che lui vive con la pelliccia e che al freddo sta sicuramente meglio.

Di Sofia Golden (riproduzione vietata)
Foto Shutterstock


Potrebbe interessarti

Bovaro del Bernese

Bovaro del Bernese: un fiero compagno

Un cane fiero e forte ma anche dolcissimo, un amico insostituibile.