sabato , 23 settembre 2017
Home | Cani | Razze | Boston Terrier: l’americano gentiluomo
Boston Terrier

Boston Terrier: l’americano gentiluomo

Razza: Boston Terrier
Origine: Nord America
Impiego: Cane da compagnia
Taglia: media
Peso: suddiviso nelle classi leggeri (sotto i 6.75 kg), medi (fra 6.75/9 kg), pesanti (fra 9/11.25 kg)

Il Boston Terrier è forse il più affabile della famiglia dei Terrier, allegro, docile, affettuoso e socievole, estroverso, per nulla abbaione. È ideale come primo cane, ma anche l’esperto con lui affronterà con successo sia sport cinofili, sia esposizioni di bellezza. In America è tra le razze più popolari.

Originario degli Stati Uniti, il nome di questa razza deriva proprio dall’omonima città a stelle e strisce. I primi esemplari sono stati selezionati come cani da combattimento incrociando il Bulldog a cani di tipo Terrier di taglia piccola. Ma è soltanto nel 1865, grazie ai tentativi di Robert C. Hooper, che il Boston ha acquisito quelle sembianze che oggi conosciamo, grazie all’incrocio di un maschio molto simile a un Bulldog, ma con la taglia contenuta di un Terrier (ben proporzionato, a macchie nere e collo bianco, coda a uncino e orecchie a conchiglia) con una White English Terrier (ormai estinto), compatta, dalla testa squadrata e corta. Il figlio, che presentava le caratteristiche morfologiche del padre, ma con il peso della madre, successivamente fu accoppiato con un’altra cagnetta. Il frutto di questa unione, Tom, fu riconosciuto come primo vero esemplare.

Nel 1893 nacque il Boston Terrier Club e, nello stesso anno, la razza venne ufficializzata dall’American Kennel Club. Dal 1920 la razza si diffuse rapidamente negli Stati Uniti: dapprima tristemente impiegato nei combattimenti, poi esclusivamente come dolce cane da compagnia meritandosi la definizione di “gentiluomo americano”.

Carattere del Boston Terrier

Il Boston Terrier è un cane intelligente e vivace, sicuro di sé, mai nervoso, coraggioso. Ideale per la famiglia e i bambini, atletico. È un cane davvero per tutti. Per il neofita è super gestibile, affettuoso e praticamente mai “ribelle”; lo sportivo trova un buon compagno con cui andare a correre o a fare lunghe passeggiate, mentre il più pigro avrà un fantastico amico con cui condividere il divano.

Il Boston Terrier ha un animo gentile, simpatico e giocoso estremamente adatto come compagno di vita per i più piccoli. Qualità che si vanno a sommare alla sua intelligenza, fedeltà e facilità di addestramento. Non è un cane mordace, abbaia raramente e socializza facilmente con esseri umani e altri quadrupedi.

Aspetto generale e cure

È un cane di taglia media, dalla struttura compatta e dalla muscolatura ben sviluppata, caratteristiche che gli regalano una straordinaria agilità.

La taglia piuttosto contenuta, il pelo corto, la sua innata tranquillità e il suo attaccamento al nucleo familiare lo rendono non solo un cane adatto alla vita di appartamento, ma anche un ottimo cane da guardia.

Inconfondibile il suo pelo liscio che presenta un mantello pezzato e uniformemente macchiato di bianco. Il suo mantello è di facilissima gestione, non richiedendo né spazzolature quotidiane, né toelettature speciali. Anche durante la muta ne perde davvero poco, è però un pelo che non protegge molto, quindi in inverno è meglio coprirlo.

Per il resto ha bisogno di un’alimentazione sana, di acqua fresca e di tante coccole.

Di Sofia Golden (Riproduzione vietata)

Foto Shutterstock