mercoledì , 26 aprile 2017
Home | Cani | Razze | Beagle: the voice

Beagle: the voice

Razza: Beagle
Origine: Gran Bretagna
Impiego: cane da caccia
Taglia: da 33 a 40 cm
Peso: 15 kg circa
Aspetto generale: il Beagle è un segugio robusto, di piccola taglia ma con ossatura importante, strutturalmente compatto e raccolto è vigoroso, ma mai grossolano o pesante, anzi abbastanza elegante

Il Beagle, cacciatore avido ed efficace, simpatico compagno per tutta la famiglia e divertente amico per ogni bambino. Ha le dimensioni ideali: piccolo, compatto, equilibrato e robusto senza mai risultare pesante, possiede anzi una certa eleganza, legata probabilmente all’armonia delle forme e a un collo lungo. Ha uno sguardo accattivante, con due occhioni neri che sanno essere ora languidi, ora furbetti e con questo ottenere spesso quello che vogliono.

Carattere del Beagle

Simpatico, affidabile, giocherellone ed estroverso, mai aggressivo o nervoso senza un reale motivo, ma non aspettatevi un cane “facile”: ha una curiosità innata che lo porterà a seguire ogni pista odorosa, un istinto per la caccia che lo rende indipendente e caparbio e un sistema di comunicazione vocale che a volte può risultare snervante, soprattutto per i vicini poco tolleranti.

Sa essere tanto dolce senza mai essere invadente, possiede, infatti, quel pizzico di indipendenza per cui non risulta appiccicoso. Sensibile, è un compagno di giochi affidabile per i bambini con i quali sa essere paziente e tollerante.

Il Beagle è testardo, quindi deve capire il motivo e i benefici che ne trarrebbe di un comportamento richiesto, non c’è sgridata che vale se non ha capito il perché di un insegnamento. I bracci di ferro non sono mai consigliati, soprattutto in caso di un cane tanto furbo e intelligente come il Beagle. Attraverso il gioco e il rinforzo dei comportamenti desiderati si otterrà molto di più e prima.

Se ti è piaciuta questa anteprima, acquista il DVD completo sulla tua razza preferita su www.runshop.it!

 

Mantello del Beagle

Il pelo del Beagle è corto, denso, duro e resistente alle intemperie. Sono ammessi tutti i colori riconosciuti, tranne il fegato. I colori base sono: bianco, nero, marrone chiaro. Cinque i tipi di mantello: tricolore (macchie uniformi e compatte dei tre colori di base), a due colori (bianco e marrone chiaro, in base alle sfumature del marrone si hanno soggetti “bianco-limone”, “biancofulvo” o “bianco-marrone”), unicolore (il solo unicolore ammesso è il bianco o il crema, comunque molto raro), pezzato (simile al tricolore, ma con piccole macchie marroni e nere su fondo bianco), moschettato (con i tre colori che si mescolano senza formare macchie delineate).

Il pelo corto è facile da curare: basta una spazzolata settimanale.

Cure del Beagle

La sua indole è quella di aver “voglia di fare”, visto che ha un fiuto “da caccia”. Stare a casa da solo tutto il giorno non è la sua vita: farebbe spegnere quella meravigliosa fiammella che invece arde nei suoi occhi e che è dimostrazione di un cervello che funziona, pulsa, riceve ed elabora impulsi sensoriali continuamente. Il Beagle ha bisogno di passeggiate, di fare movimento, di avere stimoli mentali e obiettivi nella vita

È purtroppo molto goloso e questo mette a rischio la sua salute perché da cani agili e sportivi, reattivi e sempre pronti al gioco, si possono trasformare in appesantiti compagni annoiati che per dispetto riescono a distruggere letteralmente qualsiasi cosa gli capiti a tiro.

Il Beagle non soffre di particolari patologie ereditarie, se non la predisposizione di alcune linee di sangue all’epilessia e l’ingrossamento e fuoriuscita di una piccola ghiandola dall’occhio (gli inglesi chiamano questa patologia “Cherry Eye”) che però non è di alcuna gravità. Ciononostante è importante affidarsi ad allevatori seri e competenti

Di Sofia Golden (riproduzione vietata)

Foto di Roberto Della Vite

Potrebbe interessarti

Gara di Agility

Gara di Agility: Mia, la star social

Durante una gara di Agility, Mia si distrae e... diventa una star sui social