martedì , 27 giugno 2017
Home | Cani | Razze | Bouledogue francese: grande personalità in piccolo formato
bouledogue-francese

Bouledogue francese: grande personalità in piccolo formato

Razza: Bouledogue Francese
Origini: Francia
Altezza: da 25 a 35 cm
Peso: da 8 a 14 kg
Aspetto generale: tarchiato, molto muscoloso, colpisce per le grandi orecchie da pipistrello e il colore acceso del mantello.

La storia dei cani è sempre storia degli uomini. Nel caso del Bouledogue francese, tutto comincia con la crisi dell’industria tessile inglese.Verso la metà del 1800, i lavoratori esperti in pizzi e merletti della regione di Nottingham sono costretti a emigrare nella vicina Francia. Li seguono i loro cani favoriti, versione in miniatura del bulldog. Il mondo artistico e notturno di Parigi si innamora di questi cani piccoli e coraggiosi, dall’aspetto buffo e originale. Dopo una fase di successo, il Bouledogue francese viene dimenticato a favore di razze più esotiche, ed è solo negli ultimi anni che riconquista il cuore dei cinofili francesi e di tutto il mondo.

Carattere del Bouledogue francese

Le grandi orecchie tonde, un po’ da pipistrello, sono la caratteristica più appariscente, ma bastano pochi minuti per capire che il piccolo molosso ha una grande personalità.

Come altri molossoidi, il Bouledogue francese ha una doppia personalità: tranquillo fino a essere indolente quando è in casa, dove amano sonnecchiare al morbido e al caldo;  fuori si dimostra attivo e vivace, giocherellone e sicuro di sé.

Il carattere deciso può dare qualche problema con gli altri cani, se al piccoletto non viene data la possibilità di imparare le corrette abilità sociali con i propri simili. Nessun problema, invece, con le persone: anche se può manifestare le proprie preferenze, il Bouledogue ama stare in mezzo alla gente.

Cure e salute

Come tutti i cani a muso corto, richiede alcune attenzioni in più nelle giornate calde, per la tendenza ad accumulare calore corporeo. Piccolo e massiccio, il Bouledogue francese deve comunque rimanere magro e tonico.

Ottimo cane cittadino, per il pelo raso e la taglia ridotta non può essere tenuto all’aperto in paesi con inverni freddi.

Il Bouledogue francese è considerata una razza piuttosto sana nell’ambito dei molossoidi, ma è comunque predisposto ad alcune patologie. Una di queste è la malattia di von Willebrand, simile all’emofilia nell’uomo.

Il muso corto è determinato da una patologia genetica, la brachicefalia (condrodistrofia brachicefalica), che causa anomalie nello sviluppo delle estremità della colonna, quindi testa e coda. La brachicefalia può essere associata a problemi al palato: se il cane ha difficoltà a respirare, o russa molto, è utile una visita veterinaria. Altra patologia che si può manifestare è il megaesofago.

Mantello Bouledogue francese

I colori ammessi sono il tigrato, detto bringé o caille, se ha una predominanza di bianco, e il fulvo.

Ti è piaciuta questa anteprima? Allora vai su www.runshop.it  e acquista il dvd completo!

Di Alexa Capra (Risproduzione vietata)

Foto ©Adriano Bacchella

Foto Runshop

Potrebbe interessarti

Cani e musica

Cani e musica, ognuno la sua

Un gioco: associamo il nostro cane ad una musica, un compositore, un brano e vediamo dove ci porta la melodia.