venerdì , 20 aprile 2018

Home | Cani | #talecanetalepadrone: il progetto fotografico di Giorgio Salvatori

#talecanetalepadrone: il progetto fotografico di Giorgio Salvatori

Indimenticabile per tutte le generazioni, una delle scene iniziali de La carica dei 101, quando sotto gli occhi curiosi e indagatori di Pongo sfilano coppie di padroni e cani estremamente simili tra loro. Su questo stesso leitmotiv è stato ideato il progetto Talecanetalepadrone di Giorgio Salvatori e del suo staff di Officina Photografica.

Il progetto #Talecanetalepadrone

Il progetto #talecanetalepadrone deriva da un’osservazione fatta dallo stesso Giorgio Salvatori, il quale ha notato grandi somiglianze tra i padroni e i membri pelosi delle loro famiglie. Si sa che a lungo andare moglie e marito finiscono per assomigliarsi, lo stesso accade con gli amici a quattrozampe. Ha pensato quindi di immortalare questa curiosa associazione, avendo uno scopo benefico. Infatti il progetto #talecanetalepadrone sostiene il Canile “Stefano Cerni” di Rimini, volontari e presidente dell’associazione hanno presenziato allo shooting per presentare e promuovere le iniziative del canile e per raccogliere i fondi destinati alla realizzazione dell’area cuccioli.

#Talecanetalepadrone: lo shooting di Rimini

Il primo shooting fotografico è stato realizzato al Grand Hotel di Rimini, il 24 e 25 marzo 2018, a seguito della raccolta e selezione di oltre 200 candidature.

L’esito è stato più sorprendente di quanto si pensasse, poiché si è superata la mera somiglianza fisica, per scoprire attraverso gli scatti una vera e proprio assonanza spirituale. Una simbiosi quella che viviamo con i nostri pelosi che reciprocamente ci condiziona nel modo di vivere e di approcciare al mondo. Il cane si rivela ben più dell’animale da compagnia, diventando, negli scatti e nella vita quotidiana, un membro della famiglia, un amico fidato, un alter ego peloso e affettuoso.

Dato il grande successo #talecanetalepadrone non si fermerà a Rimini, ma raggiungerà un’altra città, per dare la possibilità a chi lo volesse di farne parte. Per mantenersi informativi sulle iniziative future basta seguire il sito web e la pagina Facebook del progetto.

© Riproduzione riservata