Home | Cani | Museo del bassotto: a Passau in Germania apre il Dackelmuseum 

Museo del bassotto: a Passau in Germania apre il Dackelmuseum 

Ha aperto a Passau, in Germania, Dackelmuseum, il museo dedicato al piccolo e fedele amico a quattro zampe, il bassotto.  4.500 cimeli, tra dipinti, libri, statue e porcellane ne celebrano la storia. Tanti i suoi fan in tutto il mondo. Da Pablo Picasso a Albert Einstein, dal presidente degli Stati Uniti, John F. Kennedy fino a Napoleone. Negli anni ’90, il pittore David Hockney, uno dei principali esponenti della Pop art anglosassone, era così innamorato dei suoi bassotti che li immortalò in moltissimi dipinti e in un libro.

Il Dackelmuseum tedesco nasce proprio dall’amore dei suoi fondatori per i loro compagni canini: «Nessun altro cane al mondo gode dello stesso tipo di riconoscimento e popolarità del simbolo della Baviera», ha detto a Reuters Seppi Küblbeck, uno dei fondatori del museo. A partire da maggio, chiunque ami i bassotti, può visitare il primo museo a onorare questa razza.

I musei dedicati i cani

Questo è solo uno dei tanti nuovi musei che celebrano il migliore amico dell’uomo. Il Museum of Dog, ha aperto i battenti ad aprile a North Adams, Massachusetts. Qui si trovano più di 180 opere d’arte, tra cui i famosi Weimaraner di William Wegman. All’inizio del prossimo anno aprirà a New York City l’American Kennel Club Museum of the Dog, giusto in tempo per il Westminster Kennel Club Dog Show.

I cani da tempo ricoprono un ruolo importante nell’arte, dal museo egizio del Cairo, dove si trova una splendida mummia canina, a quello di Torino dove si possono ammirare due suggestive mummie di Basenji, il piccolo e antichissimo cane africano, fino a Manhattan, con il «Balloon Dog (Orange)» di Jeff Koons.

Per gli appassionati di moda invece, in Inghilterra, si può visitare il Leeds Castle, nel Kent, che possiede una collezione di collari per cani risalenti al XV secolo. Nel 1977, Gertrude Hunt donò una collezione di oltre 60 collari per cani alla Fondazione del Castello di Leeds in memoria di suo marito, John Hunt, antiquario e studioso di storia irlandese.

A Martigny, in Svizzera, si può visitare il Barryland, Musée et Chiens du Saint-Bernard con un allevamento di cani che i monaci fanno volentieri accarezzare.

© Riproduzione riservata