Home | Attualità | Acquario: la nuova area cani di Milano

Acquario: la nuova area cani di Milano

Si chiama “Acquario” ed è una “bau area” del tutto particolare. Nata lo scorso novembre nel cuore di Milano, è uno spazio verde sicuro ed esclusivo. Qui il miglior amico dell’uomo è libero di muoversi e di giocare con i suoi amichetti sotto l’occhio vigile e compiaciuto del suo riferimento umano che interagisce con lui in piena armonia e relax. È il nuovo concept dell’area cani Acquario, un progetto pilota di riqualificazione del Parco Sempione (ben seimila metri quadrati) che ha preso il via col taglio del nastro “presieduto” da Pierfrancesco Maran, assessore all’Urbanistica, verde e agricoltura del comune di Milano. Il bau-parco è dedicato a tutte le persone che vivono a Milano in compagnia di un amico a quattro zampe.

Comune e associazione in sinergia

L’iniziativa è stata ideata e promossa dall’associazione Area Cani Milano nata nel 2015, la quale, grazie a un accordo con il Comune di Milano, alla collaborazione delle oltre 120 persone già associate e al supporto di imprese che hanno lavorato a titolo gratuito, ha adottato e riqualificato l’area cani situata nei pressi dell’Acquario Civico di Milano, all’interno del Parco Sempione.

Un esempio che fa scuola

Per riqualificare l’area hanno interagito in modo costruttivo i volontari e le imprese, migliorando e integrando il manto erboso con un prato resistente e compatto, pensato proprio per soddisfare le esigenze di durabilità in un contesto di facile usura.

Lo spazio verde è suddiviso in due grandi aree: zona taglie piccole e zona taglie grandi dove gli amici a quattro zampe troveranno percorsi e giochi pensati su misura. Infine, ad arricchire l’opera è stato introdotto all’interno dell’area un kit di primo soccorso canino, il primo nella città di Milano. L’area è stata “adottata” per tre anni e gli associati si occuperanno della sua manutenzione.

“Questo progetto mira a diventare un punto di riferimento per tutte le famiglie che hanno un cane”, assicura Roberto Perissinotto, presiden te dell’associazione Area Cani Milano, “in più,  l’area sarà teatro di una serie di iniziative sociali a carattere educativo per facilitare l’interazione tra uomo e cane, rivolte specialmente a categorie di persone sensibili, bambini e disabili”.

Ma non è finita. L’associazione si è fatta carico anche del ripristino della cartellonistica in tutte le aree cani del parco, inserendo le regole di comportamento in italiano e in inglese, seguendo le indicazioni del Comune.

“Ringraziamo l’associazione per questo intervento che rende più bella e fruibile una delle aree cani più frequentate della città”, conclude l’assessore all’Urbanistica, verde e agricoltura, Pierfrancesco Maran, che aggiunge: “È un vivido esempio di come sempre più Milano possa contare sull’impegno civico di tanti cittadini: dai condomini che adottano le aiuole davanti al loro portone, alle associazioni che curano i giardini condivisi e gli orti, sono sempre più numerosi quelli impegnati direttamente e volontariamente nella cura del verde pubblico”.


di Maria Paola Gianni

© Riproduzione riservata