mercoledì , 17 gennaio 2018

Home | Attualità | Niente passeggiate in centro per i cani di Savona

Niente passeggiate in centro per i cani di Savona

C’è aria di bufera a Savona, e non di certo per l’arrivo della neve. Il sindaco, Ilaria Caprioglio, ha firmato un’ordinanza che ha fatto imbestialire tutti i proprietari di cani della città. Dato che alcuni di essi sono maleducati, tutti ci dovranno rimettere. L’ordinanza, infatti, promette multe di 500 euro lungo le vie del centro per qualsiasi espletazione corporea del cane, anche se questa viene regolarmente raccolta e gettata dal padrone.

A Savona sono 6500 i cani registrati all’anagrafe canina, nessuno di essi avrà più libero accesso alle vie centrali e la cosa non è accettabile, tanto che è stata organizzata una manifestazione, che ha trovato l’appoggio dell’on. Brambilla. Alla manifestazione del 23 dicembre hanno partecipato cani e padroni, sfilando lungo le vie della città e fermandosi in un sit in proprio davanti al Municipio, sotto le finestre del Sindaco Caprioglio.

Pare che l’ordinanza fosse caldamente appoggiata dai commercianti, che però hanno visto calare le visite a seguito dell’iniziativa “Boicottiamo i negozi del centro”, che ha anticipato la manifestazione e che prosegue anche ora.

Intanto il sindaco non vuole cambiare idea, ma promette che i proventi delle multe verranno impiegati per migliorare il canile comunale e per aumentare il numero di oasi canine.

L’ordinanza è in vigore e resta immutata nella sostanza. Stiamo valutando alcune precisazioni per evitare fraintendimenti e prevenire interpretazioni errate di alcuni passaggi, a tutela degli utenti. Stiamo, inoltre, predisponendo la realizzazione di cartelli informativi, da posizionare nelle vie interessate dal provvedimento. Ribadiamo, inoltre, l’impegno di spesa per la risistemazione di due aree canine e l’interessamento di privati per attrezzarne altre quattro, come già comunicato in sede di conferenza stampa.