venerdì , 20 aprile 2018

Home | Animali | Life Under Griffon Wings: i grifoni tornano a volare in Sardegna

Life Under Griffon Wings: i grifoni tornano a volare in Sardegna

I grifoni torneranno a volare sui cieli della Sardegna. È la promessa del progetto “Life under griffon wings” proposto dal Wwf e finanziato dall’Unione Europea.

Dal 2000 a oggi è nato un solo grifone nell’area tra Bosa e Alghero. Eppure sono anni che si tenta di salvare questa specie ad alto rischio estinzione. Già dagli anni ’70 i primi amanti si inerpicavano sulle scogliere per alimentare gli animali che lì avevano nidificato, negli anni ’80 sono intervenute la Lipu e la Regione Sardegna con progetti di reintroduzione, che oltre alla natura dovevano combattere anche contro volpi e bocconi avvelenati.

Nel 1998 gli esemplari della colonia passarono da 120 a 60, per arrivare al triste dato del 2000 con un solo nuovo nato. Oggi la popolazione di grifoni in Sardegna è di circa 130  individui che nidificano tra Bosa e Alghero. Lo stato di conservazione è critico, tanto più che la valenza genetica di questa colonia è molto importante, in quanto unica presente in Italia.

Il progetto “Life Under Griffon Wings”

Il progetto Life Under Griffon Wings è finanziato nell’ambito del nuovo Programma europeo per l’ambiente e l’azione per il clima. È stato sviluppato in collaborazione con l’Università degli Studi di Sassari, insieme al Comune di Bosa, l’Agenzia Forestas e il Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale della Sardegna, grazie al networking con La Junta de Andalucia e la Vulture Conservation Foundation, alla collaborazione con gli Assessorati regionali alla Difesa dell’Ambiente, alla Sanità e all’Agricoltura, l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sardegna, il Parco naturale regionale di Porto Conte, le associazioni Legambiente, Lipu e L’Altra Bosa.

Sono previste diverse azioni a sostegno della ripopolazione del Grifone sardo:

  • rete di carnai aziendali per contrastare la carenza alimentare;
  • addestramento di un’unità cinofila per prevenire l’uso di bocconi avvelenati;
  • miglioramento del Centro di recupero della fauna selvatica di Bonassai
  • liberazione di 60 grifoni provenienti dalla Spagna;
  • incremento dell’attratività turistica del territorio.

I giorni del Grifone il 13 e 14 aprile

Il Parco regionale di Porto Conte ospiterà il 13 e il 14 aprile un evento di due giorni per rilasciare il primo gruppo di 12 grifoni provenienti dalla Spagna e dall’Olanda, con lo scopo di favorire la ripopolazione della zona.

Il 13 sarà dedicato a una serie di interventi che raccontano la situazione attuale del grifone, sui casi di successo passati, sul progetto in essere e molte altre tematiche legate al mondo del grifone e al territorio sardo. Il 14 ci sarà la liberazione dei grifoni a Porto Conte con escursioni verso i punti osservazione di Monte Timidone e di Cala della Barca, da cui si potrà assistere all’apertura delle voliere.

Per maggiori informazioni visita il sito del progetto o la pagina Facebook

© Riproduzione riservata