martedì , 19 giugno 2018

Home | Attualità | Cane o gatto? Il mondo si divide in due
Cane o gatto

Cane o gatto? Il mondo si divide in due

In realtà il mondo non si divide in chi preferisce cane o gatto, la situazione è molto più complicata. Ci sono ovviamente quelli che li amano entrambi. E anche, purtroppo, quelli che non vogliono alcun animale domestico nella propria vita. C’è chi dice che i cani siano meglio dei gatti, esagerando. Chi dice l’opposto, sbagliando di grosso.

Quello che è certo è che esistono differenze sostanziali di numero, di mentalità, di stile di vita e personalità tra chi ama i cani e chi invece ama solo i gatti. Sebbene noi siamo dell’idea che sia giusto amarli tutti, ecco le principali differenze tra questi due “popoli”.

  • 1: quale “popolo” è più vasto?
    Secondo molte indagini statistiche chi preferisce i cani supera chi preferisce i gatti per numero. Il rapporto è cinque a uno. Tuttavia, un quarto di tutti gli interpellati dichiara di non aver preferenze e amare entrambi.
  • 2: chi sono i più estroversi?
    I cinofili sono più aperti ed estroversi dei gattofili, che spesso amano la solitudine. Tuttavia, capita che i cinofili siano più “dominanti” nei rapporti sociali.
  • 3: chi sono i più “cerebrali”?
    I gattofili tendono a essere i più intelligenti e acculturati. E tenderanno anche a fartelo sapere. Tuttavia sono anche quelli con il maggior numero di problemi a livello di stress, ansia e epressione.
  • 4: come vivono?
    I gattofili sono spesso single e preferiscono gli appartamenti di città, mentre i cinofili sono spesso anche in campagna e nei villini.
  • 5: che indole hanno?
    I cinofili sono spesso più conservatori e tradizionalisti. Inoltre, proprio come i cani, hanno spesso un forte senso gerarchico, anche nei confronti delle autorità. Tuttavia, i cinofili tendono ad avere una mente più aperta e sono disposti a valutare nuovi punti di vista.
  • 6: chi è il più empatico?
    I gattofili tendono a essere molto sensibili ed empatici, spesso più dei loro amici cinofili.
  • 7: chi ama più l’altro?
    I cinofili dichiarano spesso di apprezzare i gattofili, mentre i gattofili dischiano spesso di non amare i cinofili.
  • 8: chi è più spiritoso?
    Entrambi, tuttavia i gattofili tendono ad avere un umorismo più sottile e raffinato e apprezzano i giochi di parole intelligenti, i cinofili ridono spesso anche delle gag meno eleganti.
  • 9: chi è di compagnia?
    Ormai è facile capirlo: chi preferisce i gatti è spesso più indipendente e autonomo, mentre chi ama più i cani preferisce “fare branco”. Tuttavia, i gattofili cercano spesso affetto e conferme, mentre i cinofili vogliono soprattutto amicizia.
  • 10: chi è più spirituale e religioso?
    Entrambi, tuttavia chi preferisce i gatti è spesso un cittadino delle grandi metropoli, tecnologico e iperconnesso, con un elevato livello culturale. E, altrettanto spesso, tende a dichiararsi ateo o non religioso più spesso dei cinofili. Questi, invece, spesso in mezzo ai boschi e sulle montagne, dichiarano spesso e volentieri di “credere in qualcosa di superiore” con una frequenza maggiore rispetto a chi predilige i gatti.

Dove ci collochiamo noi? Ovviamente nel mezzo: li amiamo entrambi, ma ci piacciono anche furetti, coniglie, maiailini, cavalli, pecore, capre, scoiattoli, puzzole…

© Riproduzione riservata