venerdì , 21 luglio 2017
Home | Agility | Agility dog: gli ostacoli in sequenza

Agility dog: gli ostacoli in sequenza

Il nostro binomio ormai è in grado di affrontare correttamente e ancora singolarmente, tutti gli ostacoli che costituiscono un percorso di agility dog. Come spiega il nostro esperto educatore cinofilo Alfonso Sabbatini su Quattro zampe di dicembre 2012, il futuro campione a quattro zampe, a questo punto, saprà anche distinguere, con un comando verbale, tutti gli attrezzi che da lì in avanti dovrà attraversare, specie se messi a breve distanza tra loro, in un tempo ridottissimo che sarà pari a centesimi di secondo.

Ostacoli uno dopo l’altro nell’agility dog

Nella sezione “Sport & Fun”, infatti, si spiega come il suo conduttore comunicherà il nome dell’ostacolo da scegliere e il bravo cane eseguirà la corretta scelta dando modo di consolidare i “fondamentali” dell’agility. La sequenza degli ostacoli da questo momento in avanti è chiamata “percorso” e il giovane binomio dovrà essere in grado di portare a termine un giro mettendo a frutto tutti gli insegnamenti ricevuti dall’istruttore durante il lungo corso di preparazione all’agility di base. Si inizia, da questo momento in avanti, a fare un lavoro solo sul conduttore sensibilizzandolo il più possibile verso una ricognizione semplice da ricordare, ma allo stesso tempo importantissima e perfetta.

Rafforza l’intesa uomo-animale nell’agility dog

Tutte le fasi sulla ricognizione sono pubblicate sul mensile, con mille consigli per la ricetta migliore: riuscire a praticare uno sport salutare col proprio amico a quattro zampe. L’agility dog è una disciplina che rafforza l’intesa uomo-animale e rappresenta uno dei migliori sport da poter praticare col nostro cane. Piace a entrambi. Buon agility a tutti.

 

di Alfonso Sabbatini (riproduzione vietata)

 

About

Potrebbe interessarti

Jack Russell Agility

Jack Russell e agility: Olly fa impazzire il Web

Olly le sbaglia tutte, ma si diverte un mondo e va bene così